giovedì 22 Agosto 2019
Home Territorio Tumore al seno: prevenire è meglio che curare

Tumore al seno: prevenire è meglio che curare

www.abcsalute.it
(Foto: www.abcsalute.it)

Avete presente il detto “Prevenire è meglio che curare”? In questo caso non si tratta di una semplice frase fatta ma di un vero e proprio imperativo che dovremmo tenere bene in mente. La prevenzione e la diagnosi precoce sono fondamentali, come per qualsiasi altra malattia, anche nel caso di tumore al seno.

Nonostante il tasso di mortalità sia in calo, 1 donna su 10 viene colpita da tumore al seno. In Italia, ogni anno, sono circa 50 mila i casi di donne che si ammalano e il numero sembrerebbe aumentare di anno in anno. Il cancro al seno colpisce maggiormente donne over 50, ma negli ultimi anni vi è stato un aumento del 20% anche nelle under 50. I controlli preventivi dovrebbero essere effettuati attorni ai 20-25 anni in modo da intervenire tempestivamente se necessario.

Il sito della Lega italiana per la lotta contro il tumore (Lilt) e dell’Airc suggeriscono come primo esame da compiere solitamente a partire dai 20 anni l’autopalpazione del seno. L’autoesame si effettua una volta al mese tra il settimo e il quattordicesimo giorno del ciclo. “Rispettare questi tempi è importante perché la struttura del seno si modifica in base ai cambiamenti ormonali mensili, e si potrebbero di conseguenza creare, in alcuni casi, confusioni o falsi allarmi.” si legge nella pagine web dell’Airc. Grazie a questo tipo di esame la donna può accorgersi per esempio della presenza di noduli, di alterazioni del capezzolo e della forma del seno. Ma poichè all’aumentare dell’età aumenta anche il rischio di contrarre il tumore è bene abbinare all’autopalpazione esami strumentali più specifichi come mammografia, ecografia e visite senologiche. 

“Oggi riusciamo a guarire oltre l’80% di tutti i tipi di cancro al seno, ma potremmo arrivare a oltre il 90% – dice il Presidente nazionale di Lilt, Francesco Schittulli – Diagnosticare un tumore quando è ancora piccolissimo ci consente di vincere la battaglia, e il nostro obiettivo è mortalità zero per il cancro al seno”.

Per tutto il mese di Ottobre la Lilt offre visite senologiche gratuite mettendo a disposizione circa 395 ambulatori in tutta Italia. Per prenotazioni o ulteriori informazioni clicca qui o chiama il numero verde Sos Lilt 800-998877. 

Lascia un commento

- Advertisment -

Da leggere

Incidente con cinghiale, come ottenere il risarcimento dei danni

Capita sempre più frequentemente di trovare dei cinghiali sulle strade del bacino dei Colli Euganei. La presenza di questi animali selvatici all’interno della carreggiata,...
bar-footer
bar-footer