martedì 10 Dicembre 2019
Home Territorio Bassa Padovana Tari, dal 2014 il Comune di Abano non ha mai sbagliato il...

Tari, dal 2014 il Comune di Abano non ha mai sbagliato il calcolo

Il Comune aponense non è tra quelli che hanno sbagliato nel calcolare la parte variabile della tassa sui rifiuti, facendo lievitare i prelievi anche fino al 100%

ABANO TERME. Nelle scorse settimane un’interrogazione parlamentare di Giuseppe L’Abbate (Movimento 5 Stelle), rivolta al sottosegretario all’Economia Pier Carlo Baretta, ha fatto emergere che diversi Comuni hanno sbagliato nel calcolare la parte variabile della tassa sui rifiuti (Tari), facendo lievitare i prelievi anche fino al 100%.

La risposta del dipartimento Finanze del ministero dell’Economia è arrivata lo scorso 20 novembre, con la pubblicazione di una circolare che illustra la corretta modalità applicativa della Tari. È il ministero stesso a definire corretta la modalità in cui la quota variabile viene computata una sola volta in relazione alla superficie totale dell’utenza domestica, che è la somma dei metri quadri dell’abitazione e le relative pertinenze. Chiunque riscontri un errore nella parte variabile della tassa sui rifiuti, può dunque chiedere il rimborso del relativo importo da quando è entrata in vigore la Tari, nel 2014.

Dalla circolare si evince un’importante notizia per i cittadini aponensi: il Comune termale ha calcolato in maniera corretta la Tari, applicando una sola quota variabile, applicata solo all’unità abitativa e non anche alle pertinenze (garage, cantine, e via dicendo). Alle pertinenze infatti è stata applicata solo la quota fissa commisurata alla superficie. Una modalità di calcolo che il Comune di Abano applica sin dall’introduzione della Tia (tariffa igiene ambientale) avvenuta nel 2004. Insomma: i cittadini aponensi non hanno mai pagato più del dovuto.

Andrea Riccio
Andrea Riccio
Nato a Napoli nel 1994. Mi appassiono al giornalismo sin dalla più tenera età, ma solo per spirito di contraddizione. Scrivere trovo sia l'unico modo che ho per affrontare la crudezza del mondo.

Non perderti le ultime notizie e i prossimi eventi. Iscriviti alla newsletter!

RESTA CONNESSO

13,354FansMi piace
1,910FollowerSegui

RICERCA ARTICOLI

  • Categorie

  • Autori