martedì 19 Marzo 2019
Home Territorio Bassa Padovana Spaccata ad Abano, auto usata come ariete contro una pellicceria

Spaccata ad Abano, auto usata come ariete contro una pellicceria

I malviventi hanno utilizzato una monovolume per sfondare il vetro. Nello stesso negozio, nel 2005, venne ucciso il gioielliere Gianfranco Piras

ABANO TERME. Non è stato un bel risveglio quello di questa mattina ad Abano. In molti all’accensione del cellulare si sono ritrovati messaggi come: «Questa notte spaccata alla pellicceria di via Jappelli», ovvero una nuova puntata della serie di furti e rapine che stanno seminando il panico fra i residenti. La dinamica questa volta ricorda i famosi fumetti di “Diabolik”: rotta la serranda in acciaio che proteggeva la pellicceria Pajaro, i malviventi, tre o quattro, hanno usato la propria Volkswagen Sharan come ariete abbattendo la vetrina.

L’azione è stata rapidissima e in poco meno di tre minuti il negozio è stato svuotato. Oltre il novanta per cento dei capi è stato portato via. Non è stato ancora quantificato il valore delle merci, che sarebbe comunque cospicuo. L’area in cui è avvenuto il furto non è nuova ad azioni di questo tipo: nel 2005 nello stesso negozio, all’epoca una gioielleria, avvenne una sparatoria in cui venne ucciso il titolare Gianfranco Piras.

Lascia un commento

Andrea Riccio
Andrea Riccio
Nato a Napoli nel 1994. Mi appassiono al giornalismo sin dalla più tenera età, ma solo per spirito di contraddizione. Scrivere trovo sia l'unico modo che ho per affrontare la crudezza del mondo.
- Advertisment -

Da leggere

Alcol test: come comportarsi in caso di controllo

Per alcol test si intende l’esame realizzato tramite prelievo o con etilometro per accertare il valore di alcol presente nel sangue, così da verificare...
bar-footer
bar-footer