mercoledì 18 Settembre 2019
Home Territorio Bassa Padovana Montegrotto, sconti del 50% sugli abbonamenti dell'autobus. Spostata la fermata di via...

Montegrotto, sconti del 50% sugli abbonamenti dell’autobus. Spostata la fermata di via Catajo

Maxi riduzione per studenti e lavoratori che utilizzano l'abbonamento integrato extraurbano-urbano. Nel frattempo la fermata pericolosa è stata trasferita 100 metri più avanti

MONTEGROTTO TERME. Buone notizie per studenti e lavoratori sampietrini: il Comune ha sottoscritto una convenzione con Busitalia Veneto – con la compartecipazione della Provincia di Padova – riguardante l’integrazione tariffaria nei servizi di trasporto per coloro che utilizzano l’abbonamento integrato extraurbano-urbano. Per questi utenti sarà possibile acquistare un unico tagliando a prezzo scontato, con una riduzione del 50% rispetto al prezzo degli abbonamenti urbani ed extraurbani in vigore. Questo permetterà di usufruire sia delle tratte urbane che di quelle extraurbane con un unico documento di viaggio, agevolando i cittadini che devono utilizzare entrambe le tipologie di tratte. Gli abbonamenti unici integrati saranno emessi sia per la prima che per la seconda tratta. La copertura economica della riduzione sarà parzialmente a carico del Comune, come servizio sociale alla cittadinanza.

Altra novità legata ai trasporti locali è lo spostamento della fermata di via Catajo, precedentemente posta sul lato destro della strada, in un tratto rettilineo privo di piazzola di sosta, di marciapiede e panchina, con utenti e turisti costretti ad attendere il bus della linea M sul ciglio della strada, in una situazione di pericolo. «Come consigliere mi sono preso carico di questo problema» racconta Omar Turlon. «Dopo essermi confrontato con le attività del luogo e con i titolari dell’hotel Marconi, che mi hanno dato il loro parere favorevole, mi sono attivato con gli uffici comunali per spostare la fermata 100 metri più avanti, vicino all’enoteca “La botte”, in un tratto di strada dove è presente il marciapiede ed è possibile realizzare la piazzola di sosta con una panchina, in modo che gli utenti siano messi finalmente in sicurezza e siano più vicini all’uscita pedonale dell’albergo».

Una volta effettuati i sopralluoghi e dopo aver ottenuto le autorizzazioni di Aps e della Provincia, lunedì è stata realizzata la segnaletica orizzontale di sosta per il pullman, con la fermata che è stata quindi spostata e messa in sicurezza: «Aps provvederà nei prossimi giorni a completare i lavori con l’installazione della nuova cartellonistica, rimuovendo le vecchie insegne» conclude Turlon.

Lascia un commento

Giacomo Visentin
Giacomo Visentin
Classe 1992, ho in tasca due lauree, un Erasmus in Portogallo e diverse collaborazioni nel settore della comunicazione, da Cafè Tv 24 al Corriere del Veneto. La mia esperienza più bella rimane Estensione, che ho fondato nel novembre 2012 e di cui sono tuttora direttore editoriale. La politica, i media e lo sport le mie passioni più grandi.
- Advertisment -

Da leggere

Incidente con cinghiale, come ottenere il risarcimento dei danni

Capita sempre più frequentemente di trovare dei cinghiali sulle strade del bacino dei Colli Euganei. La presenza di questi animali selvatici all’interno della carreggiata,...
bar-footer
bar-footer