domenica 24 Marzo 2019
Home Territorio Bassa Padovana "Lo spazio delle donne", per ritrovare il piacere di stare con se...

“Lo spazio delle donne”, per ritrovare il piacere di stare con se stesse e con gli altri

Il progetto di otto incontri aperti e gratuiti della dottoressa Laura Garrone ha già raccolto 27 adesioni: «È uno spazio dove potersi rifugiare per fuggire dalla frenesia della vita quotidiana»

SANT’ELENA. La vita frenetica del nostro tempo, lo sappiamo bene, non lascia molto spazio alla riflessione. Presi da mille impegni, siano essi di carattere personale o professionale, difficilmente si trova il momento per fermarsi e ritrovare il proprio benessere di uomo o di donna. All’universo femminile è dedicato “Lo spazio delle donne”, il progetto presentato dall’associazione Age Speciale Onlus, patrocinato dai Comuni di Sant’Elena, Granze e Solesino e proposto dalla pedagogista clinica Laura Garrone. Otto incontri aperti e gratuiti a tutte le donne dai 18 anni in su, uno ogni due settimane – il primo risale al 24 ottobre scorso – in cui mettersi in gioco, riscoprire le proprie possibilità, fare nuove esperienze con se stesse e il proprio corpo. L’iniziativa ha riscosso grande successo, raccogliendo ben 27 adesioni (foto).

«”Lo spazio delle donne” è frutto di un mio desiderio di lavorare con e per le donne, regalando loro nuove possibilità, ma soprattutto nuove opportunità di confronto, di riflessione e di benessere, creando un gruppo che potesse aiutarsi anche fuori dal mio spazio, creando relazioni tra donne con diverse età e diverse esperienze» racconta la dottoressa Garrone, specializzata nei disturbi dello spettro autistico. «Il mio intento era quello di creare, appunto, uno spazio, dove ognuna potesse essere semplicemente una donna in viaggio o dove si possa rifugiare per fuggire dalla frenesia della vita quotidiana, ritrovando il piacere di so-stare con sé stessa e con altre persone». Il progetto sarà al centro della tesi che la stessa Garrone discuterà nei prossimi giorni presso l’Isfar di Firenze, ottenendo il master in Pedagogia in aiuto alla persona.

Gli incontri si tengono sopra la scuola dell’infanzia di Sant’Elena, in via XXVIII Aprile. È ancora possibile aggiungersi al già folto gruppo di partecipanti ma per farlo è necessario iscriversi contattando la dottoressa al 371 1771120 o inviando una mail a [email protected]. Prossimi appuntamenti l’11 dicembre, il 9 e 23 gennaio, il 6 e 20 febbraio, sempre con inizio alle ore 20.45. L’ultimo incontro della rassegna è in programma all’interno della rassegna per la Festa della donna, nel mese di marzo 2018.

Lascia un commento

Giacomo Visentin
Giacomo Visentin
Classe 1992, ho in tasca due lauree, un Erasmus in Portogallo e diverse collaborazioni nel settore della comunicazione, da Cafè Tv 24 al Corriere del Veneto. La mia esperienza più bella rimane Estensione, che ho fondato nel novembre 2012 e di cui sono tuttora direttore editoriale. La politica, i media e lo sport le mie passioni più grandi.
- Advertisment -

Da leggere

Bazzarello: «Mi candido a sindaco per ripristinare il dialogo con la...

TRIBANO. Roberto Bazzarello, 33 anni, è un giovane imprenditore del territorio, che divide la propria attività professionale tra il negozio di bici di proprietà familiare...
bar-footer
bar-footer