martedì 26 Marzo 2019
Home Territorio Bassa Padovana Legnaro: parco giochi immerso nel degrado

Legnaro: parco giochi immerso nel degrado

La segnalazione sull'incuria del parco di via Rovigo arriva direttamente dai social

LEGNARO. Vetri rotti, mozziconi, rifiuti, cartacce, lattine, bottiglie di plastica, sporcizie e non solo. È questa la descrizione del Parco giochi di Legnaro sito in via Rovigo. La denuncia arriva direttamente dal social di Mark Zuckerberg in cui, attraverso una segnalazione arricchita di foto, viene resa pubblica la situazione di degrado della zona “verde” della cittadina della provincia padovana. Sembrerebbe, dalle testimonianze di alcuni residenti, che i responsabili di questa inciviltà siano un gruppo di ragazzini che del parco giochi hanno fatto una vera e propria pattumiera. Infatti, sempre dalle parole di qualche cittadino, pare che i giovani si divertano, oltre a gettare a terra i rifiuti nonostante la presenza degli appositi cestini, a correre all’interno dei giardini con i loro motorini. Il parco di via Rovigo non è nuovo ad atti di inciviltà: lo scorso anno, sempre durante il periodo estivo, era stato preso di mira da vandali che avevano danneggiato lo scivolo, le altalene e le panchine dei giardini pubblici. All’epoca i danni ammontarono a qualche migliaia di euro e se le panchine sono tornate presto al loro posto, il Comune non ha ancora acquistato scivolo e altalene. L’acquisto di queste attrezzature, infatti, supera spesso i 2 mila euro di spesa,denaro che l’amministrazione ha deciso di riservare a necessità più incombenti. Al fine di evitare ulteriori spiacevoli sorprese, il Comune di Legnaro sta ora vagliando l’ipotesi di procurare un efficiente sistema di videosorveglianza all’interno del parco giochi.

 

 

 

Lascia un commento

Giada Trincanato
Giada Trincanato
Un quarto di secolo appena compiuto, figlia del mondo e dell'avventura. Il caos è il mio regno, come lo sono uno scoglio sul mare e uno stadio gremito. Mangiatrice di libri e viaggi, sognatrice a tempo pieno. Fantastico ancora di poter vivere di pura scrittura, sempre con un biglietto in mano e una vita da raccontare.
- Advertisment -

Da leggere

Bazzarello: «Mi candido a sindaco per ripristinare il dialogo con la...

TRIBANO. Roberto Bazzarello, 33 anni, è un giovane imprenditore del territorio, che divide la propria attività professionale tra il negozio di bici di proprietà familiare...
bar-footer
bar-footer