Gli rubano l’anello ricordo del papà scomparso, lui lancia un appello per riaverlo

Il furto è avvenuto venerdì scorso nella pizzeria dove l'uomo lavora. «Chi l'ha preso me lo restituisca anche in forma anonima, non voglio denunciare nessuno»

0
4371

MONSELICE. Si toglie l’anello lasciatogli in ricordo dal papà defunto e lo appende al portachiavi, che lascia sul tavolo della pizzeria in cui lavora mentre va ad aiutare gli altri dipendenti in cucina. Quando torna a riprenderselo, però, l’oggetto è scomparso. La vittima dell’odioso furto è Enrico Zatta, pizzaiolo dello Stuzzico. A raccontare l’accaduto è il titolare del noto locale Marco Sattin: «È successo venerdì scorso attorno alle 20. Non era ancora orario di punta, tra noi del personale e i clienti i presenti saranno stati una ventina. Dopo la chiusura e anche il giorno successivo abbiamo cercato dappertutto, ma non abbiamo trovato niente. Qualcuno deve averlo portato via, non c’è altra spiegazione. È brutto dirlo, ma a volte l’occasione fa l’uomo ladro».

Enrico ha lanciato un appello sui social per riavere l’anello, unico ricordo materiale del padre scomparso alcuni anni fa: «Non è tanto il danno economico, ma il valore affettivo che l’oggetto ha per me. Chiedo a chi l’ha rubato di restituirmelo anche in forma anonima. Non voglio denunciare nessuno e sono disposto anche a ripagarlo, se necessario». In breve tempo il post ha ottenuto centinaia di condivisioni e decine di commenti di solidarietà, ma per ora nessuno si è fatto avanti.