sabato 23 Marzo 2019
Home Territorio Este, il Natale costa caro al bar 2010: chiuso fino al 10...

Este, il Natale costa caro al bar 2010: chiuso fino al 10 gennaio

(Foto: www.rovigoindiretta.it)
(Foto: www.rovigoindiretta.it)

Il Natale 2015 costa carissimo al bar 2010 di Este. Il locale di via Matteotti era finito al centro delle cronache locali alle 3.25 della notte tra il 24 e il 25 dicembre quando sul posto, allertati dai residenti del centro storico, erano sopraggiunti i carabinieri. Nonostante l’orario di chiusura dell’esercizio fosse passato da quasi un’ora e mezza, tra plateatico e porticato del bar vi erano circa duecento persone, con i gestori ancora intenti a servire bevande alcoliche e la musica piuttosto alta. Per terra, più di qualche bicchiere in frantumi. I militari avevano quindi comminato alcune sanzioni pecuniarie per il volume di musica e schiamazzi e per lo sforamento dell’orario di distribuzione di alcolici, segnalando la vicenda agli uffici comunali.

La stangata, quindi, era nell’aria. E oggi è arrivata la conferma, con l’ordinanza del Comune che sancisce la “sospensione dell’attività di pubblico esercizio“, obbligando il locale a restare chiuso fino a domenica 10 gennaio compresa. Diverse le violazioni del regolamento comunale che hanno portato al pesante provvedimento disciplinare: si va dalla mancata chiusura locale alle 2.00, fino al favoreggiamento di comportamenti degradanti per il centro storico. L’esercizio era stato “beccato” anche durante l’estate per aver servito alcolici a una coppia di giovani minorenni.

«Siamo costretti a prenderci una piccola pausa forzata in questo periodo di festa» si legge sulla pagina Facebook del bar. «Stiamo cercando di vedere se i termini possono essere accorciati, ma la salita che ci separa da un punto d’incontro con l’amministrazione comunale è più lunga e tortuosa che mai. Non ci fermiamo ad analizzare quella che è stata la decisione intrapresa per una semplice questione di buon senso» polemizza lo staff del 2010.

Lascia un commento

Giacomo Visentin
Giacomo Visentin
Classe 1992, ho in tasca due lauree, un Erasmus in Portogallo e diverse collaborazioni nel settore della comunicazione, da Cafè Tv 24 al Corriere del Veneto. La mia esperienza più bella rimane Estensione, che ho fondato nel novembre 2012 e di cui sono tuttora direttore editoriale. La politica, i media e lo sport le mie passioni più grandi.
- Advertisment -

Da leggere

Bazzarello: «Mi candido a sindaco per ripristinare il dialogo con la...

TRIBANO. Roberto Bazzarello, 33 anni, è un giovane imprenditore del territorio, che divide la propria attività professionale tra il negozio di bici di proprietà familiare...
bar-footer
bar-footer