sabato 23 Marzo 2019
Home Territorio Este, il caso delle truffe alla cassa arriva a "Striscia La Notizia"

Este, il caso delle truffe alla cassa arriva a “Striscia La Notizia”

Arriva Moreno Morello ed Este sale agli onori della cronaca nazionale. Nel servizio “I maghi della cassa“, andato in onda nella puntata di venerdì 23 gennaio di “Striscia La Notizia“, il celebre tg satirico di casa Mediaset, Morello ha intervistato il titolare del Carlo Bar” di via Principe Amedeo e il titolare del bar della stazione di servizio Eni di via Atheste. I due esercizi sono infatti le vittime dei raggiri effettuati dalla coppia di truffatori protagonisti del filmato.

Nelle immagini riprese da una telecamera di sicurezza del primo locale si vede bene il modus operandi dei due complici: il primo si avvicina alla cassa e paga con una banconota da 100 euro un “gratta e vinci” da 5 euro, intascando il resto e allontanandosi. Il secondo complice, fingendo di essere al telefono e quindi distratto, acquista un altro “gratta e vinci” dal valore di 5 euro, pagando questa volta con un pezzo da 50 euro. Poco prima di ritirare il proprio resto, l’uomo si accorge di avere una banconota di taglio più piccolo per pagare il biglietto del gioco, e chiede di riavere i 50 euro. Così con un pretesto blocca subito la cassiera che nel frattempo ha già estratto il resto. Il malvivente, facendo un unico gruzzolo del denaro sul bancone (ovvero i suoi 50 euro e il resto depositato dall’esercente), chiede di averne una intera da 100 euro, banconota che sa benissimo essere in cassa visto che pochi secondi prima era stata spesa dal complice. La cassiera acconsente allo scambio e i due se ne vanno con 50 euro in più in tasca, sfruttando la confusione del momento.

Stesso copione nel bar della stazione Eni, dove però il titolare si è accorto del tentativo di raggiro e si è annotato il numero di targa dell’auto dei due, che sono stati fermati a bordo della loro Fiat Panda noleggiata lungo la SS 16, a Stanghella, dai carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Este. I due, Z.G. e P.A., rispettivamente di 44 e 36 anni, entrambi residenti a Somma Vesuviana (Napoli) e gravati di precedenti specifici, sono stati poi denunciati per truffa.

Qui potete trovare il servizio di Moreno Morello per “Striscia La Notizia“: http://mdst.it/03v509520/

Lascia un commento

Giacomo Visentin
Giacomo Visentin
Classe 1992, ho in tasca due lauree, un Erasmus in Portogallo e diverse collaborazioni nel settore della comunicazione, da Cafè Tv 24 al Corriere del Veneto. La mia esperienza più bella rimane Estensione, che ho fondato nel novembre 2012 e di cui sono tuttora direttore editoriale. La politica, i media e lo sport le mie passioni più grandi.
- Advertisment -

Da leggere

Bazzarello: «Mi candido a sindaco per ripristinare il dialogo con la...

TRIBANO. Roberto Bazzarello, 33 anni, è un giovane imprenditore del territorio, che divide la propria attività professionale tra il negozio di bici di proprietà familiare...
bar-footer
bar-footer