sabato 21 Settembre 2019
Home Territorio Este, giovani bloccano il ladro di biciclette. Uno di loro finisce all'ospedale

Este, giovani bloccano il ladro di biciclette. Uno di loro finisce all’ospedale

bicicletteLo colgono in flagrante con la refurtiva e lo bloccano, ma a finire all’ospedale è uno degli inseguitori. È successo sabato sera in Via Brunelli a Este, nei pressi del Konteiner, locale in cui si stava svolgendo una classica festa “di fine estate”, piena di studenti delle superiori pronti a tornare sui banchi di scuola.

Erano le 23 quando F.Q., 17 anni, è uscito dal locale e si è accorto della scomparsa di due biciclette, parcheggiate nel piazzale esterno. Poco dopo un coetaneo, L.P., ha notato una figura sospetta aggirarsi nei dintorni con quattro bici sottomano, avvertendo i propri amici. Sul posto è giunto anche F. che ha riconosciuto, tra le altre, le due di sua proprietà. A quel punto l’uomo, con il telefono all’orecchio e dopo aver scaraventato al suolo la refurtiva, ha iniziato a correre inseguito dagli adolescenti, che l’hanno braccato in Via degli Artigiani. Qui i giovani l’hanno bloccato, strappandogli il cellulare e chiamando i Carabinieri della stazione di Este.

Mentre attendevano l’arrivo delle forze dell’ordine è però sopraggiunto un complice del ladro, che si è lanciato contro il gruppo di amici, facendoli disperdere. I due si sono poi accaniti su uno dei presenti, N.M., 19 anni, colpendolo ripetutamente con dei calci al petto. Provvidenziale è stato l’intervento del proprietario della casa antistante al luogo della colluttazione, uscito armato di badile nel tentativo di porre fine al pestaggio, che ha costretto alla fuga i due uomini. Poco dopo sul posto sono sopraggiunti i Carabinieri, a cui i giovani hanno consegnato il cellulare sottratto al ladro. Per N. è invece servito il trasporto in ambulanza all’ospedale di Schiavonia, a causa dei violenti colpi ricevuti allo stomaco che gli hanno provocato alcuni conati di vomito. Dopo una notte in osservazione il 19enne è tornato a casa.

Lascia un commento

Giacomo Visentin
Giacomo Visentin
Classe 1992, ho in tasca due lauree, un Erasmus in Portogallo e diverse collaborazioni nel settore della comunicazione, da Cafè Tv 24 al Corriere del Veneto. La mia esperienza più bella rimane Estensione, che ho fondato nel novembre 2012 e di cui sono tuttora direttore editoriale. La politica, i media e lo sport le mie passioni più grandi.
- Advertisment -

Da leggere

Incidente con cinghiale, come ottenere il risarcimento dei danni

Capita sempre più frequentemente di trovare dei cinghiali sulle strade del bacino dei Colli Euganei. La presenza di questi animali selvatici all’interno della carreggiata,...
bar-footer
bar-footer