mercoledì 21 Agosto 2019
Home Territorio Bassa Padovana Casale-Merlara-Urbana, nel sondaggio vince il sì. "Scodosia" il nome preferito

Casale-Merlara-Urbana, nel sondaggio vince il sì. “Scodosia” il nome preferito

Favorevole la gran parte dei cittadini, ma ha votato solo il 27%. Tra le denominazioni vince il richiamo al territorio di Casale, "Fratta Padovana" è la più gradita a Merlara e Urbana

Il municipio del Comune di Merlara

CASALE DI SCODOSIA. Congelata per qualche settimana la questione Quattroville – i lavori regionali che dovrebbero portare all’istituzione del nuovo Comune riprenderanno dopo le feste natalizie – arrivano i risultati del sondaggio esplorativo per un’altra potenziale fusione nel Montagnanese, quella che potrebbe coinvolgere i Comuni di Casale di Scodosia, Merlara e Urbana. Il questionario distribuito nelle case chiedeva di esprimere il proprio favore o la propria contrarietà all’aggregazione, indicando i vantaggi più importanti che deriverebbero dalla nascita di un unico ente e i motivi per cui eventualmente ci si oppone al progetto. Era inoltre proposta la scelta fra quattro nomi del possibile nuovo Comune: Arimannia, Fratta Padovana, Scodosia e Terre della Sculdascia.

A esprimersi a favore della fusione è stata la maggioranza dei votanti, seppur con percentuali diverse da Comune a Comune: a Casale di Scodosia il sì ha vinto con il 85,49% (884 voti), a Merlara con il 68,13% (449) e a Urbana con il 73,82% (378). Dei 2.205 votanti totali, quindi, il 77,60% (1.711 voti) si è espresso positivamente sulla nascita di un unico ente locale. Risultato significativo ma che deve tenere conto del bassissimo tasso di risposta registrato: ha risposto al sondaggio solo il 26,97% degli aventi diritto, su 8.175 elettori potenziali.

Sono invece decisamente discordanti i risultati per quanto riguarda la denominazione del nuovo Comune. Alla fine a spuntarla è stata Scodosia con il 31,56% delle preferenze (540 voti), ma la scelta è stata condizionata dalla larga approvazione (oltre l’85%) riscontrata dall’opzione nel Comune di Casale di Scodosia, il più numeroso dei tre e l’unico a contenere nel proprio nome il toponimo. Seguono Terre della Sculdascia con il 26,88% (460) e Fratta Padovana con il 20,86% (357 voti), che però è risultata essere la denominazione gradita alla maggior parte dei votanti di Merlara e Urbana. Chiude Arimannia con l’8,53% (146). Ben 208 votanti hanno indicato altri nomi (12,16%).

Il nuovo Comune avrebbe quasi 10 mila abitanti, diventando il terzo più popoloso della Bassa (dietro Monselice ed Este, davanti a Montagnana ed eventualmente Quattroville) e il primo per estensione territoriale (quasi 60 chilometri quadrati). L’iter era partito nel 2014 con l’approvazione di una convenzione tra i Comuni per la realizzazione di uno studio di fattibilità, presentato nel 2016, che ha messo in luce una forte omogeneità tra i tre paesi. Le amministrazioni hanno definito la fusione «un’occasione storica» per costruire un Comune più attrattivo, con migliori prospettive di sviluppo e occupazionali oltre che con maggiore peso decisionale a livello provinciale e regionale.

Da Roma e da Venezia arriverebbero 10 milioni di euro in 10 anni, che permetterebbero di migliorare i servizi, abbassare le imposte e portare a termine opere pubbliche. In caso di aggregazione i tre municipi continuerebbero a garantire la presenza di sportelli. Casale, Merlara e Urbana presentano già diversi tratti di complementarietà, tra cui convenzioni per la gestione di servizi e rapporti di collaborazione tra associazioni. L’ultima parola spetterà comunque ai cittadini: il percorso prevede l’indizione di un referendum a spese della Regione.

Lascia un commento

Giacomo Visentin
Giacomo Visentin
Classe 1992, ho in tasca due lauree, un Erasmus in Portogallo e diverse collaborazioni nel settore della comunicazione, da Cafè Tv 24 al Corriere del Veneto. La mia esperienza più bella rimane Estensione, che ho fondato nel novembre 2012 e di cui sono tuttora direttore editoriale. La politica, i media e lo sport le mie passioni più grandi.
- Advertisment -

Da leggere

Incidente con cinghiale, come ottenere il risarcimento dei danni

Capita sempre più frequentemente di trovare dei cinghiali sulle strade del bacino dei Colli Euganei. La presenza di questi animali selvatici all’interno della carreggiata,...
bar-footer
bar-footer