giovedì 21 Febbraio 2019
Home Territorio Arquà Petrarca. Fuochi artificiali tra la folla, paura alla festa della birra

Arquà Petrarca. Fuochi artificiali tra la folla, paura alla festa della birra

(Fonte foto: pagina facebook Anime in Plexiglass)
(Fonte foto: pagina facebook Anime in Plexiglass)

Sabato scorso Arquà Petrarca è diventata lo scenario di uno spiacevole imprevisto che ha visto coinvolte le Anime in Plexiglass, band ospite della serata alla festa della birra “Arquà Petrarca in Music&Beer”, e tutti i presenti.

Mentre gli artisti e il pubblico intonavano le note di “Urlando contro il cielo”,  una delle ultime canzoni previste dalla scaletta della tribute-band di Luciano Ligabue, i fuochi pirotecnici, che avrebbero dovuto rendere l’atmosfera ancor più eccitante hanno seminato il panico tra i presenti: sembrerebbe che uno di questi sia piombato verso il pubblico, ferendo un ragazzo alla gamba. Non sono ancora chiare le cause di quanto accaduto: secondo alcune testimonianze un gruppo di amici che stava festeggiando un compleanno nel vicino stand gastronomico aveva deciso di regalare al festeggiato una torta-sorpresa adornata con particolari “candele-fontana”. Essa, durante il tragitto tra la cucina e il tavolo, sarebbe caduta, deviando la traiettoria di uno dei fuochi artificiali, che sarebbe partito in direzione della folla.

Come testimonia un video girato da uno tra i presenti, il frontman delle Anime avrebbe urlato «al riparo» e si sarebbe spostato sulla sinistra del palco con la band. Pare che anche gli spettatori si siano allontanati dal pericolo e dopo qualche minuto di confusione lo spettacolo sarebbe ripreso con l’ultima canzone “Bambolina e Barracuda”. Facendo riferimento a un’altra versione dei fatti, il materiale pirotecnico sarebbe stato lanciato dalla cucina, a pochi metri da palco e pubblico, e qualcuno avrebbe perso il controllo dei fuochi artificiali facendone finire uno tra la folla che, impaurita, si sarebbe allontanata in modo caotico; ripristinato l’ordine il concerto sarebbe comunque terminato poco dopo.

Lascia un commento

Livia Pantaleo
Livia Pantaleo
Studio Giurisprudenza presso l'Università di Padova. Sono concreta, ambiziosa, carismatica, socievole e meteoropatica. Nelle mie vene scorre sangue pugliese. Amo viaggiare, il mare, il buon cibo e comprare scarpe. Credo che le parole siano l'arma più potente dell'uomo, infatti sono logorroica. Il mio futuro lo voglio all'altezza dei sogni che ho.
- Advertisment -

Da leggere

Il nuovo romanzo di Luigi Zanetti: «Non si può vivere senza...

- Luigi Zanetti, nei giorni scorsi è uscito “La voce dell’alba”, suo nuovo libro (edizioni Scatole Parlanti) presentato ufficialmente il 2 febbraio a palazzo...
bar-footer
bar-footer