SPORT – Basket Redentore: cade il Roncaglia, l’Este balza al comando

0
162

IMAG0094

Mentre la Promozione femminile continua purtroppo a incassare un ko dopo l’altro, la Promozione maschile balza al comando della classifica grazie alla netta vittoria ottenuta contro i Dealers Tombolo e alla contemporanea sconfitta della capolista Roncaglia, battuta di misura dal Piombino Dese. Gli uomini allenati da coach Silvio Limena , autori fin qui di un cammino quasi perfetto (due sole battute d’arresto), si candidano a recitare un ruolo da protagonisti dopo anni di purgatorio caratterizzati da molti bassi e pochi alti. La squadra presenta ora il giusto mix di freschezza ed esperienza: accanto a “senatori” quali capitan Zarantonello e Mattia Ianno, ci sono giovani di grande dinamismo e discrete capacità tecniche come Ortoman, Picelli e Donato. Il pericolo principale, come spesso accade, è quello di montarsi la testa e rovinare in un attimo quanto di buono costruito fino a questo momento. Spetterà a Limena, tecnico esperto e dal polso fermo, riuscire a far tenere ai ragazzi i piedi per terra in modo da affrontare ogni partita con umiltà e spirito di sacrificio, come se fosse la sfida decisiva.

Contro i Dealers nella palestra nuova dell’Itis le Furie Rosse partono forte e tentano subito di incanalare la gara nel binario giusto, provando a imporre il proprio ritmo e il proprio gioco. Ma gli ospiti non sono disposti a fare la vittima sacrificale e con grande caparbietà bloccano ogni tentativo di fuga dei padroni di casa. Al termine del terzo quarto il punteggio vede le due squadre molto vicine e si prospetta un finale tutt’altro che scontato e tranquillo. Iniziano gli ultimi e decisivi 10’. Il Redentore ha subito un piglio diverso e si avventa sulla partita per portarla a casa davvero. E’ un uragano di energia e canestri che travolge il Tombolo e fa tirare un sospiro di sollievo al pubblico atestino. I Dealers vorrebbero provare a rientrare, ma non trovano più le forze necessarie a farlo. Ianno (17 punti messi a referto) si risveglia dal suo abituale torpore e prende per mano i compagni guidandoli direttamente alla vetta della classifica. Il risultato conclusivo  (78-53) è fin troppo severo per gli ospiti, autori di una prestazione generosa ma sfortunata.

I Tigrotti allungano la striscia vincente

Sono loro, i piccoli cestisti biancorossi classe 2003, gli altri grandi protagonisti della settimana sportiva atestina. Nella palestra del Patronato Redentore le piccole Furie Rosse allenate da coach Flavio Belcaro si sono imposte in sette tempi su otto contro i pari età del Montegrotto. Tanti sorrisi e tanti applausi in campo e sugli spalti dopo l’ennesima domenica felice, ma ci sono anche parecchie cose su cui lavorare e il primo a saperlo è proprio coach Belcaro. Intanto sabato prossimo sarà la difficilissima trasferta padovana contro il forte Petrarca a dire di che pasta sono fatti davvero i nostri Tigrotti.

Davide Permunian