SPORT – Basket Redentore: al via la nuova stagione con qualche novità e tante conferme

0
151

logo2t702feeDopo la pausa estiva, anche la stagione del basket è ormai sui blocchi di partenza: tutte le squadre della Pallacanestro Redentore si sono già rimesse al lavoro da qualche settimana in vista dell’inizio dei campionati. L’obiettivo è smaltire la ruggine, recuperare una buona condizione fisica e rafforzare l’intesa tra i giocatori per presentarsi al meglio ai primi appuntamenti. Rispetto allo scorso anno parecchie conferme, ma anche alcune novità importanti: ci chiarisce le idee il dirigente atestino Mirco Battistella.
Promozione maschile: ambizione serie D. Non si nasconde nessuno in casa biancorossa: gli uomini di coach Silvio Limena hanno tutti i mezzi per centrare l’obiettivo serie D. Il roster è rimasto grosso modo lo stesso. Il figliol prodigo Francesco Dallagà al rientro dopo un anno di stop e l’arrivo di coach Bagatella come vice di Limena rappresentano i principali cambiamenti in un gruppo solido e affiatato. “La Federazione ha deciso di anticipare l’avvio del campionato al 20 settembre, quindi i ragazzi hanno cominciato la preparazione atletica. Cercheremo di organizzare qualche amichevole, anche se i tempi stringono”.
Promozione femminile, l’avventura prosegue. Dopo un’estate tormentata con l’esistenza stessa della squadra che era diventata un punto di domanda, ora l’allarme sembra essere rientrato. La Promozione femminile, caratterizzata da un’età media molto giovane, sarà regolarmente iscritta al torneo regionale di categoria alla guida di coach Cardin.
Seconda Divisione, una nuova sfida. La scommessa numero uno della Pallacanestro Redentore per la prossima stagione è la formazione maschile che disputerà la Seconda Divisione. “Abbiamo voluto dare la possibilità di giocare anche a chi non avrebbe avuto spazio in Promozione.” Ufficializzato il tecnico: sarà il motivatissimo Remzi Doci.
Schegge impazzite. Da tenere d’occhio il cammino delle annate 1999 e 2000 (seguite dal vulcanico Pierluigi Zanetti), quello dei ragazzini classe 2002 (con Fabio Baù al timone) e quello dell’Under 19 (allenata sempre da Baù). Il gruppo dei 1997 e 1998 cercherà di riscattare l’ultimo annus horribilis e per farlo si affida all’esperienza di coach Comisso.
Manifestazioni in programma: Torneo Santa Tecla. Il 20, 21 e 22 settembre la Piazza Maggiore di Este ospiterà il tradizionale torneo dedicato alla patrona della nostra città. Questa edizione sarà arricchita anche dalla pallacanestro in carrozzina, oltre che dalla partecipazione di squadre di Ferrara e Padova. “Per noi del Redentore è l’occasione per far uscire il basket dai palazzetti e portarlo in mezzo alla gente”.
Situazione economica societaria. Sono tempi difficili per chiunque, si sa. Molte società di calcio di serie A sono in difficoltà, figurarsi quelle che si occupano di uno sport minore in ambito dilettantistico. “Alcune squadre della provincia non erano certe di avere le risorse necessarie a iscriversi ai campionati, perché tasse e costi di mantenimento degli impianti sono molto elevati. Noi fortunatamente ci autofinanziamo con le quote versate dagli iscritti e grazie a queste lo scorso anno abbiamo chiuso il bilancio in pareggio.”

Non resta dunque che attendere l’inizio vero e proprio delle competizioni. Buona pallacanestro a tutti.

Davide Permunian