Sport. A Este arriva il Tchoukball: oggi un’esibizione in Piazza Maggiore

329
(foto: pagina Facebook Tchoukball Redentore Este)
(Foto: pagina Facebook Tchoukball Redentore Este)

Tre squadre a Lendinara, quattro a Ferrara e ora una anche a Este. Ma cos’è il Tchuokball?

“Il Tchuokball è nato in Svizzera negli anni ottanta da uno psicopedagogo che voleva creare uno sport che fosse fisicamente equilibrato e quindi adatto ai ragazzi nel’età della crescita ma allo stesso tempo un gioco che ponesse delle basi di amicizia e di pace” ci spiega Francesco Miricola, presidente del Tchuokball Redentore. “Inizialmente era praticato solo in Francia, soprattutto nelle scuole. Nel 2006 è stata creata la Federazione Tchoukball italiana e adesso pian pianino questo sport si sta diffondendo in tutto il territorio”.

Lo scopo del gioco è riuscire a tirare la palla in un pannello inclinato di quarantacinque gradi, facendola rimbalzare in una determinata area senza che gli avversari riescano a salvarla. “Non è assolutamente uno sport di contatto fisico anzi. Per questo motivo si presta molto a un campionato misto” continua il presidente.

Dopo essere entrato in contatto con un campione di serie A e avere giocato in una delle squadre della società di Lendinara Francesco ha deciso di provare a diffondere anche nelle nostre zone la passione per questo sport sconosciuto ma interessante e divertente e di puntare a poter partecipare come società al Campionato Italiano. “Non abbiamo incontrato tante difficoltà, anche se il Comune non ci ha ancora dato la disponibilità di una palestra. Ogni novità verrà comunicata tramite la nostra pagina Facebook”

Ma perché giocarci? “Il Tchoukball è uno sport dove non è importante solo la forza ma anche e soprattutto l’abilità e la rapidità” ci racconta Enrico Fornasiero, uno dei componenti della squadra atestina. “Mi piace perché è particolare e non estremamente competitivo.”

Oggi in Piazza Maggiore a Este la compagine del redentore se la vedrà contro una delegazione del Lendinara per dare una dimostrazione dello sport a tutta la cittadinanza e cercare nuovi futuri giocatori. “Chi ha voglia di venire, anche solo per provare – si raccomandano i ragazzi – venga vestito comodo e sarà il benvenuto!”

Salva Articolo

Lascia un commento