Pallanuoto, Serie C: l’Aquaria schianta il Carpi e resta in corsa per la Serie B

303
(Fonte foto: www.pallanuotopiovedisacco.it )
(Fonte foto: www.pallanuotopiovedisacco.it )

È andata in scena, al Plebiscito di Padova, la 14esima giornata del campionato di Serie C di pallanuoto che ha visto l’Aquaria, salda in terza posizione, ospitare l’ultima della classe, il Cabassi Carpi di mister Caprara. Se nella gara di andata i carpigiani erano riusciti nell’impresa di ostacolare i piovesi, costringendoli a un inconcludente 6-6, nella partita di sabato non c’è stata storia per gli ospiti che rimangono con un solo punto in classifica. In una partita a senso unico sin dal fischio d’inizio, la formazione piovese ha dettato legge in tutti i parziali, demolendo la squadra ospite con un netto 16-2 (4-0, 4-1, 4-1, 4-0).

Mister Longhin, a tratti, rinuncia alla messa in campo del centroboa preferendo un pressing del tutto aggressivo e schierando una formazione veloce e combattiva che già, nel primo quarto, si impone senza difficoltà su un Carpi destabilizzato: in otto minuti l’Aquaria cala il poker con i goal di De Luca, Ciatto, Trevisan e Billiato. A nemmeno metà gara la compagine emiliana batte la ritirata e le uniche tiepide repliche al dominio piovese sono i due goal della bandiera del secondo e terzo quarto, ininfluenti al risultato finale. I ragazzi di mister Longhin infatti, non guardano in faccia nessuno e collezionano una quaterna a parziale: in rete, di nuovo, Billiato e De Luca che portano a casa, rispettivamente, una tripletta e un poker, seguiti a ruota da Simonetto e Trevisan.

“Partita abbastanza semplice per noi oggi, abbiamo interpretato l’impegno alla perfezione sfruttando le nostre capacità tecniche e la maggior freschezza fisica. Quasi tutti gli atleti a referto sono andati in goal, sintomo di un’ottima forma generale. Adesso ci aspetta la settimana più importante della stagione: non possiamo permetterci passi falsi a Verona per non far scappare la Tergeste. Il risultato dell’andata non conta assolutamente nulla, la partita sarà tutta da giocare” le parole a fine gara del mister dell’Aquaria.

Sabato prossimo, a Verona, l’Aquaria, a meno di due punti dalla prima della classe, si appresta a giocarsi lo scontro diretto per il secondo posto contro il BentegodiPer sperare nella promozione in Serie B, alla formazione padovana non resta che vincere e tentare l’aggancio alla capolista, confidando in un passo falso della squadra triestina.

Risultati 14^ giornata:

ASD Aquaria-Cabassi Carpi 16-2, Polisp. Riccione-Mondo Sport BL 12-8, Tergeste PN-Reggiana Nuoto 7-5, US Persicetana-Coop Nordest Parma 4-5, Rari Nantes Verona-Fondazione Bentegodi 5-13.

Classifica dopo la 14^ giornata:

Tergeste 37, Fondazione Bentegodi 36, ASD Aquaria 35, Coop Nordest Parma 28, Reggiana Nuoto 21, US Persicetana 21, Rari Nantes Verona 12, Polisp. Riccione 9, Mondo Sport BL 6, Cabassi Carpi 1.

Salva Articolo

Lascia un commento