Pallanuoto, Serie C: Aquaria travolge Tergeste e vola verso la serie B

357
(Pallanuoto Aquaria)
(Pallanuoto Piove di Sacco Aquaria)

In un campionato ormai al capolinea, sabato sera a Trieste si è disputata la gara più importante della stagione del girone 2 della serie C maschile. Al Bruno Bianchi è andato in scena tra Tergeste e Aquaria lo scontro diretto per assegnare il primo posto in classifica e per agguantare la promozione in B. Dopo la vittoria casalinga al Plebiscito per i ragazzi di mister Longhin l’unico imperativo è vincere. Se da un lato della vasca si è presentata la freschezza dei giovani triestini, dall’altro è stata messa in mostra tutta la forza dell’esperienza dei piovesi.

Dieci mesi di allenamento e sedici partite studiate a tavolino: nella gara di sabato l’Aquaria ha rischiato il tutto per tutto, ma le alte aspettative non sono state tradite perché, con una partita tatticamente e fisicamente perfetta, gli squali piovesi hanno strappato una vittoria – senza precedenti – che fa assaporare la promozione in Serie B.

Al fischio d‘inizio dell’arbitro Pavanetto è la tensione a fare da padrona: per il primo tempo il vero protagonista del gioco è lo studio tattico da parte di entrambe le compagini. L’acqua non si smuove fino a quando la squadra veneta rompe il ghiaccio con Trevisan che, con un tiro di precisione, spiazza Giliberto e gonfia la rete. Immediata la reazione dei padroni di casa che riportano in pari il risultato con Covi che nel finale sfrutta la superiorità numerica nonostante la resistenza della corazzata piovese.

Dopo il primo time scende in campo un’Aquaria completamente differente: se nel primo parziale focus del gioco era lo studio, nei primi minuti del secondo tempo la squadra ospite si porta in avanti, macina terreno e buca la difesa triestina con massima aggressività. Apre le danze, già nei primi secondi, Bacelle che segna il goal del sorpasso, capitan Billiato mette la firma del 1-3 e poco dopo, mirando dal palo, arriva il poker con l’azione offensiva di Tredese. La Tergeste rimane paralizzata e subisce, a fine parziale, la quinta rete messa a segno da Vergerio in controfuga. I triestini tentano una timida, ma Gaspari piglia-tutto non si lascia scomodare facilmente.

A metà gara ci sono solo i piovesi in acqua e il terzo parziale, fotocopia del secondo, vede concretizzare le doppiette, in ordine, di Billiato, Bacelle e Trevisan, realizzate tutte in superiorità numerica. Gaspari blinda la porta mentre una Tergeste inerme prova la reazione con scarsi risultati. A sette minuti dalla fine il risultato è sull’1-8.

L’ultimo tempo riparte con i piovesi avanti che, con la spinta di chi intravede un sogno, al primo giro d’orologio siglano la nona rete con Tredese, doppietta anche per lui. Tarda e debole, a fine partita arriva la reazione dei padroni di casa che con uno scatto d’orgoglio conquistano terreno e vanno in rete con Verh e GiorgiNulla da fare per la Tergeste che, oltre a venire spodestata del primo posto in classifica, vede svanire la Serie B: solo una sconfitta, in casa, contro il Persiceto potrebbe compromettere la promozione per la Pallanuoto Piove di Sacco.

“Una grande, grandissima soddisfazione vincere a Trieste così” sono queste le parole di mister Longhin che però mantiene il sangue freddo: “Questa vittoria ci spiana la strada verso una storica promozione che, se non sbagliamo tutto con il Persiceto, arriverà sabato prossimo in casa nostra, davanti al nostro pubblico. Dobbiamo rimanere concentrati ancora per una settimana, poi festa per tutti”.

Così, nell’ultima trasferta stagionale, Aquaria travolge Tergeste per 3-9 e vola verso la Serie B.

Risultati 16^ giornata:

Mondo Sport BL-Fondazione Bentegodi 4-19, Rari Nantes Verona-Coop Nordest Parma 10-10, Polisp. Riccione-Reggiana Nuoto 8-12 , US Persicetana-Cabassi Carpi 11-5, Tergeste PN-ASD Aquaria 3-9

Classifica dopo la 16^ giornata:

ASD Aquaria 44*, Tergeste 40, Fondazione Bentegodi 39, Coop Nordest Parma 32, US Persicetana 27, Reggiana Nuoto 24, Rari Nantes Verona 16, Polisp. Riccione 9*, Mondo Sport BL 6, Cabassi Carpi 1.

(*) una partita in più

Salva Articolo

Lascia un commento