L’urlo del Monselice resta strozzato in gola, lo Scardovari si salva: 0-0

Il big match termina a reti inviolate, con tanto rammarico nei padroni di casa che recriminano per un rigore non concesso nel finale. I rodigini si salvano ma perdono la vetta

1185

MONSELICE. Il 2018 del girone D di Prima Categoria regala subito un duello scoppiettante, fra due squadre votate all’attacco e costruite per vincere il campionato. Contro ogni pronostico, la sfida finisce a reti inviolate ma lo spettacolo di certo non è mancato, grazie soprattutto alla prova coraggiosa del Monselice che ha messo più volte in difficoltà la capolista del girone – ora seconda – cercando la vittoria fino alla fine. Proprio allo scadere c’è la delusione più grande, ovvero il rigore lampante non fischiato a Thomas Rossi che poteva cambiare il volto del risultato e della classifica in chiave playoff.

Dopo la chance per gli ospiti con Vendemmiati al 25’, che si fa ribattere il tiro da un salvataggio provvidenziale di un difensore, comincia il monologo dell’undici di casa guidato dalla coppia d’attacco Rossi-Codignola, vere spine nel fianco per gli avversari. Il primo, alla mezz’ora, sguscia fra le maglie dei difensori ma si fa parare la conclusione da Passarella e poi manca di lucidità sulla successiva respinta. Il secondo, invece, trova spazio in area ma conclude troppo centralmente. A fine primo tempo, la sponda di Loverro su azione da corner mette Baldon nella condizione ideale di battere a rete ma ancora una volta il portiere ospite si salva.

Il vantaggio sembra nell’aria ma non arriva, anche perché ad inizio ripresa, quando il portiere è battuto, c’è il palo a negare la gioia a Codignola, bravo ad anticipare tutti sul primo palo nel cross di Rossi ma sfortunato nella conclusione. La squadra ospite smorza la pressione al 75’ con la sassata dalla distanza di Corradin su cui Bellamio si oppone in due tempi. Il finale è rovente, gli ultras del Monselice caricano la propria squadra che prova l’assedio per rendere giustizia a una gara dominata. Sul gong finale, il solito Rossi addomestica il pallone in area e viene steso prima di battere a rete, ma l’arbitro non ravvede il penalty. Le numerose proteste in campo e sugli spalti sono inutili, lo Scardovari si salva ma cede la vetta all’Aurora Legnaro, vittoriosa sul Cavarzere; per i biancorossi resta l’amaro in bocca ma la consapevolezza di poter lottare fino alla fine per raggiungere la promozione.

Tabellino Monselice-Scardovari 0-0
Monselice: Bellamio, Rizzato, Baldon, Loverro, Voltolina, Serra, Rossi, Rampin (34’ s.t. Menesello), Codignola, Riberto (32’ s.t. Giuglietti), Checcolin (23’ s.t. Tognin). A disp.: Spessato, Bortolami, Bagno, Carcangiu. All.: Simonato.
Scardovari: Passarella, Vidali, Tugnolo, Crepaldi, Turolla, Socciarelli (18’ s.t. Dainese), Vendemmiati, Mirco Corradin, Bellemo, Sambo, Franzoso (22’ s.t. Paganin). A disp.: Sarto, Boscolo, Banin, Azzalin, Mattia Corradin. All.: Zuccarin.
Arbitro: Shumanskyy di Mestre.
Note: spettatori 350 circa. Espulsi Riberto (dalla panchina) e Tugnolo, entrambi per proteste. Ammoniti Codignola, Crepaldi, Socciarelli, Franzoso e Baldon.

Risultati 16^ giornata – Prima Categoria, girone D: Atletico Conselve-Boara Pisani 1-3, Aurora Legnaro-Cavarzere 4-0, Crespino Guarda-Colli Euganei 3-3, Fiessese-Bassa Padovana 1-0, Maserà-Pontecorr 5-2, Nuovo Monselice-Scardovari 2-2, Stroppare-Due Stelle 1-1, Tagliolese-La Rocca Mons. 0-1. Classifica: Aurora Legnaro 33, Scardovari 32, Maserà 28, Due Stelle 28, Boara Pisani 26, Nuovo Monselice 25, Fiessese 25, La Rocca Mons. 24, Pontecorr 23, Tagliolese 22, Stroppare 21, Colli Euganei 21, Bassa Padovana 16, Cavarzere 11, Atletico Conselve 8, Crespino Guarda 2.

Salva Articolo

Lascia un commento