Il Legnaro non crolla, lo Stroppare non sfonda: termina 0-0

Termina a secco di gol ma non di polemiche il big match della 27^ giornata di Prima Categoria. I locali recriminano per alcuni episodi arbitrali, il Legnaro si salva e resta a -2 dalla vetta

471
Saluto pre-gara allo stadio comunale di Pozzonovo: Stroppare in completo verde, Aurora Legnaro in giallorosso

POZZONOVO Chi sostiene che le vittorie di una squadra di calcio si costruiscono dal reparto arretrato, avrà di certo trovato conferma guardando le partite dello Stroppare e dell’Aurora Legnaro, due compagini che in questa stagione stanno recitando il ruolo da protagonista. Nel faccia a faccia fra le due migliori difese del campionato non poteva che scaturire un match teso e poche emozioni, terminato fra le proteste dei locali che lamentano un mancato rigore non fischiato ai danni di Grandi.

La posta in palio è altissima, con i locali che si trovano di fronte alla possibilità di colmare il gap con la vice-capolista e rientrare dunque nella griglia playoff. Il primo squillo viene creato al 5’ dall’undici allenato da Filippo Maniero, con il cross di Locrati per la deviazione di Cipriotto che lambisce il palo. Lo Stroppare risponde al quarto d’ora con un’azione fotocopia: Lissandrin da destra pesca Grandi a centro area ma il tiro del centravanti termina sull’esterno della rete. La gara non decolla e resta in equilibrio grazie agli interventi di Pinton a sventare due traversoni pericolosi in area ospite.

Nella ripresa l’Aurora Legnaro avrebbe subito la chance per cambiare l’incontro, con la punizione dal limite dello specialista Locrati al 56’ che viene respinta dal neo-entrato Mattia Gennaro. I locali si salvano e rispondono con due buone occasioni da rete create da Lazzari e Grandi, che trovano sbocco fra le maglie giallorosse ma peccano di precisione al momento della conclusione. E’ lo Stroppare ora a crederci di più e dopo aver rischiato l’autogol con la deviazione di Ghirardello sul tiro del solito Locrati, si getta in avanti per tentare lo sgambetto alla seconda forza del campionato, anche se al 68’ la formazione di Gulmini resta in dieci per il secondo giallo rifilato a Lissandrin.  Gli animi si scaldano e l’azione che fa scatenare l’ira dei padroni di casa è al minuto 79 quando Grandi viene atterrato in area da Silvestrin, ma l’arbitro lascia correre, fra le enormi potreste in campo e sugli spalti.

Il risultato resta in cassaforte fino alla fine e il punto conquistato favorisce l’Aurora Legnaro, che mantiene invariato il distacco sulla prima e sulla terza grazie ai contemporanei pareggi di Scardovari e Due Stelle.

Tabellino Stroppare-Aurora Legnaro 0-0
Stroppare: Bressan, Alessio, Gennaro S., Ghirardello, Sevarin, Alessi (11′ s.t. Gennaro M.), Lissandrin, Capuzzo G., Grandi (36′ s.t. Cecchetti), Lazzari, Capuzzo S. (11′ s.t. Olivieri). A disp: Pegoraro, Sassoli, Favato, Fecchio, Olivieri, Gennaro M., Cecchetti, . All.: Gulmini.
Aurora Legnaro: Pinton, Fornaro R., Silvestrin, Fornaro F., Bregantin, Grigoletto, Locrati, Resuli, Ceola, Cipriotto (39′ p.t. Benetello), Ranzato. A disp: Sartorello, Benetello, Marzotto, Sgrinzato, Guzzonato, Tono. All.: Maniero.
Arbitro: Fornari di Verona.
Note: Ammoniti Lissandrin, Grandi, Olivieri, Silvestrin e Ceola. Espulso Lissandrin per doppio giallo. Spettatori 100 circa.

Risultati 27^ giornata – Prima Categoria, girone D: Atl. Conselve-Maserà 1-4, Bassa Padovana-Cavarzere 0-2, Colli Euganei-Due Stelle 1-1, CrespinoGuarda-Tagliolese 0-6, Fiessese-La Rocca Mons. 1-1, NuovoMonselice-Pontecorr 2-0, Scardovari-Boara Pisani 1-1, Stroppare-Aurora Legnaro 0-0. Classifica: Scardovari 56, Aurora Legnaro 54, Due Stelle 49, Maserà 48, NuovoMonselice 47, Stroppare 45, Fiessese 42, Tagliolese 39, Boara Pisani 38, La Rocca Mons. 34, Pontecorr 33, Bassa Padovana 30, Colli Euganei 29, Cavarzere 16, Atl. Conselve 14, CrespinoGuarda 2.

Salva Articolo

Lascia un commento