SPORT – Calcio Redentore: espugnata anche Torreglia, per il Redentore C5 25 punti in 9 partite

0
143

redentorec5

Al Palatorreglia andava in scena lo scontro tra il Redentore, quarta forza del campionato, e i padroni di casa, in nona posizione a dieci punti di distacco dagli uomini di mister Vettori. Il quintetto titolare atestino, privo di Fornasiero squalificato, presentava il ritorno in difesa di Carlo Moretti dopo un lungo stop. La formazione iniziale era quindi la seguente: Trivellato (capitano), Moretti, Vettori, Lisiero, De Marchi.

Formazione che non riesce a impedire il vantaggio del Torreglia, con uno schema su punizione che trovata impreparata la retroguardia del Redentore (in maglia verde da trasferta). Il pareggio arriva nel giro di cinque minuti grazie a Matteo Vettori, al primo gol stagionale (porterà le paste nei prossimi allenamenti), che si riscatta dalla precedente dormita difensiva superando il portiere con un bel diagonale in girata. Il Torreglia non ci sta e allunga fino al 3-1, approfittando di un Redentore molle e sterile in attacco. La sveglia suona e gli atestini recuperano il gap con due gol di “Coca” Lisiero (splendido il secondo, una fucilata che rimbalza sulla traversa e s’insacca in rete): 3-3. Si conclude con questo risultato il primo tempo. Nella ripresa continua il ping-pong di emozioni con la rete del 4-3 da parte dei tauriliensi, prima del break decisivo da parte del Redentore: nell’ordine, doppietta di Gianluca De Marchi (raggiunge la doppia cifra in classifica cannonieri), gol di Moretti su rigore e marcatura di Targa. Episodio importante nell’occasione del rigore: il fallo che decreta la massima punizione è il sesto in un tempo da parte dei giocatori del Torreglia. Secondo il regolamento, quindi, ogni fallo successivo a questo viene punito con un tiro franco dai 10 metri. Così accade sul 6-4, quando Lisiero trasforma vedendosi però annullare la rete dall’arbitro e fallendo il secondo tentativo. Secondo tempo ricco di falli, visto che anche la formazione del Torreglia ha avuto a disposizione la possibilità di pareggiare i conti sul 5-4 per il Redentore. Occasione mancata, in quanto il numero 6 in tenuta bianca spara fuori. Nel finale c’è tempo per solo per il 7-5 dei padroni di casa, prima del triplice fischio. L’aria dell’alta quota non fa girare la testa al Redentore.

Man of the matchGianluca De Marchi, in grado di realizzare una doppietta d’autore e di procurare il rigore che chiude i giochi. L’assenza di Fornasiero non si fa sentire, e se questo succede è soprattutto merito suo. Venticinque punti ottenuti su ventisette disponibili: è questo l’incredibile score dei ragazzi di mister Vettori nelle ultime 9 giornate. Risultati che hanno ricevuto apprezzamenti e complimenti, tra cui quelli da parte della prima della classe, la Villafranchese. Con la vittoria di Torreglia, il Redentore si assesta in quarta posizione a 29 punti, a meno uno dal Bassanello Guizza e rosicchiando due punti alla seconda forza del campionato, la Gregorense, uscita con un pareggio dalla sfida interna con il Divi Sport. Proprio la Gregorense sarà la prossima avversaria del Redentore nello scontro diretto di venerdì 8 febbraio, alle ore 21.30, al Paleste; un Paleste che sarebbe bello riempire come nella sfida contro il Noventa di due giornate orsono.

redentore

Indovinate un po’? La Seconda Categoria non ha giocato, anzi si è vista rinviare l’ennesima partita causa maltempo. Una decisione presa dall’arbitro della sfida con il Bagnoli dopo un sopralluogo del terreno del campo del Patronato Redentore, decisione che causa malumori tra i tesserati biancorossi, in quanto secondo molti si poteva giocare tranquillamente. La scelta frettolosa dell’arbitro di rinviare la sfida costa cara al Redentore, che si ritrova un calendario ancora più fitto del precedente: nemmeno le squadre di Serie A impegnate nelle coppe giocheranno così spesso da metà febbraio in poi.

Giacomo Visentin (ha collaborato Matteo Vettori)