SPORT – Calcio Redentore: derby al Redentore C5, la Seconda Categoria sprofonda ad Arre

0
122

redentorec5

Il derby atestino di calcetto sorride agli oronero: il Paleste viene espugnato (il Redentore per l’occasione era ospite dei Colli Euganei) con un tennistico 6-3. Sfruttando il turno di riposo della Gregorense, i ragazzi di mister Vettori agganciano i rivali al terzo posto a quota 35 punti e rimangono a contatto del Bassanello Guizza, nuova seconda forza del campionato con 36 punti. Una lotta per i playoff che entra così nel vivo a sole 7 giornate dalla conclusione (6 per il Redentore, che riposerà nell’ultimo turno) del campionato padovano di Serie D.

Quintetto iniziale identico a quello della vittoriosa sfida contro la Gregorense, eccetto i portieri coinvolti nel solito turnover a rotazione settimanale: Trivellato, Lisiero, Moretti, Fornasiero, De Marchi. Nonostante il match sia una stracittadina, gli animi non sono particolarmente caldi, con i Colli quasi rassegnati alla sconfitta e desiderosi di chiudere in fretta una stagione molto deludente sia dal punto di vista del gioco che da quello dei risultati. Primo tempo dominato dal Redentore (in tenuta verde), che segna quattro reti con Lisiero (doppietta, il secondo su tiro franco), con Zanetti (quarta rete stagionale per il baby laterale cresciuto nella “cantera”) e con De Marchi, a segno con un gollonzo. Tirando le somme della prima frazione di gioco, il vantaggio poteva essere decisamente più cospicuo, ma il Redentore sembra aver preso l’impegno sotto gamba; fortuna vuole che l’avversario sia tutt’altro che competitivo. Seconda frazione che si apre con la timida reazione euganea, culminata con il gol dell’1-4. Il Redentore continua a pungere saltuariamente in attacco, quanto basta per realizzare un altro gol con Lisiero, mattatore di giornata. I Colli Euganei segnano subito il 5-2. Negli ultimi minuti c’è tempo per dare spazio ai giovani oronero, che imbastiscono l’azione che porta al gol Alessandro Buoso, e per la rete dei padroni di casa per il definitivo 6-3. La vittoria prolunga la striscia di risultati utili consecutivi, portandola a quota 11 (10 vittorie e un solo pareggio). Per migliorare questo record e chiudere un girone da imbattuti, agli uomini di mister Vettori servirà non perdere contro l’imbattuta capolista Villanfranchese, ormai lanciata verso la promozione in C2. Il big match è previsto per venerdì 22 febbraio alle ore 21.30 al Paleste.

Prestazione in ogni caso un po’ sottotono dei nostri, come certifica ai nostri microfoni l’esperto difensore oronero Carlo Moretti:

Ciao Carlo, non credi che la partita di oggi sarebbe stata ideale per far giocare i giovani nella vostra rosa? Sono esperienze importanti per chi gioca meno.

“Ciao, sicuramente. Purtroppo abbiamo preso la partita sottogamba, già dal riscaldamento c’era un clima troppo disteso e con troppe risate. Avevo intuito che la prestazione non sarebbe stata delle migliori, rendendo la partita più ostica del previsto, causando il poco utilizzo dei giovani e di chi finora ha giocato meno.”

Abbiamo notato che verso la fine della partita hai avuto un diverbio con Fornasiero. A cos’era dovuto questo battibecco?”

“Eh si, l’ho ripreso perché voleva a tutti i costi il gol, s’intestardiva e non giocava più con i compagni. Infatti, è stato sostituito con Alessandro (Buoso, ndr) che, guarda caso, è andato subito in rete. Adesso in doccia lo meno (ride).”

Toglici una curiosità. Perché sei tu il primo rigorista?

“Perché nei miei tanti anni di carriera, divisi tra calcio e calcetto, non ne ho mai sbagliato uno. Colgo l’occasione per dedicare la vittoria di oggi a mia moglie Elena, a Luca, a Siarpa, a Poe e a Supersimo.”

 redentore

Sconfitta pesantissima per la Seconda Categoria ad Arre. I biancorossi perdono 2-1 e scivolano al penultimo posto in classifica. Domenica 24 febbraio alle ore 15.00 li aspetta il derby casalingo contro il Quadrifoglio.

Giacomo Visentin

(ha collaborato Matteo Vettori)