Calcio, Serie D: finalmente Este! Campodarsego-Venezia 0-0 davanti a 1200 spettatori

311
(Mastroianni esulta dopo il gol dell'1-0 al Ripa La Fenadora. Foto per gentile concessione di www.photoroom.it)
(Mastroianni esulta dopo il gol dell’1-0 al Ripa La Fenadora. Foto per gentile concessione di www.photoroom.it)

Tre gol e tanti saluti a chi puntava il dito sulla sterilità del reparto offensivo. Al Nuovo Comunale l’Este conquista la terza vittoria interna consecutiva e lo fa in maniera convincente, soprattutto nel risultato. Vittima di giornata è la formazione bellunese del Ripa La Fenadora. I giallorossi passano avanti al 43′ con Mastroianni, abile a convertire in rete da pochi passi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’arbitro convalida tra le proteste degli ospiti, che sostengono che il pallone colpito di testa dall’attaccante non abbia superato la linea di porta: niente da fare, all’intervallo è 1-0. Nel primo quarto d’ora della ripresa spazio alla sfuriata dei neroverdi, soffocata al 57′ dalla perla balistica di Coraini: missile terra-aria sotto il sette e Salsano battuto. Il ritmo cala e in pieno recupero i giallorossi calano il tris con Arvia, che gira sul secondo palo lo scarico di Niselli. Este al sesto posto in coabitazione con la Liventina. Mercoledì (14.30) il derby di Coppa Italia con l’Abano.

Il piccolo – ma grande – Campodarsego riesce nell’impresa: il Venezia del miliardario Tacopina non sfonda e i biancorossi strappano lo 0-0, davanti agli oltre 1200 spettatori accorsi al Gabbiano per lo scontro diretto tra le prime due forze del girone. Nel primo tempo i lagunari sfiorano il vantaggio con Carbonaro, ma Vanzato – schierato a sorpresa al posto di Merlano – si allunga e toglie la palla dall’angolino. Nella ripresa il Venezia rimane imrbigliato nello scacchiere tattico di mister Andreucci e non riesce quasi mai a rendersi pericoloso (miracoloso Vanzato su Acquadro). Anzi, sono i padroni di casa a reclamare un rigore per presunto fallo di Modolo su Aliù (78′) e a mancare di pochi centimetri il colpo del clamoroso ko, prima con Aliù e poi con il neoentrato Tanasa. Situazione in classifica invariata, con il Campodarsego che addirittura allunga sulla Virtus Vecomp, sorprendentemente battuta dal Tamai.

L’altro miracolo di giornata lo fa la Luparense San Paolo che a Motta di Livenza strappa un pari in 9 uomini. Il match per i padovani si complica al 42′, quando Severgnini rifila una gomitata a Vianello, venendo cacciato dal terreno di gioco. Nel momento di maggiore difficoltà i rossoblù trovano però la via del gol. Giglio, entrato alla mezz’ora per l’infortunato Mattioli, fa tutto da solo: controllo, dribbling e sinistro a giro imparabile. Nella ripresa i Lupi restano addirittura in 9, con capitan Nichele espulso per somma di ammonizioni. La Liventina ribalta facilmente il punteggio in 3 minuti, a cavallo tra il 76′ e il 79′, grazie a Dené e Vianello. Gli ospiti trovano la forza di reagire e acciuffare il pari all’88′, con Beccaro che conclude alla grande una velocissima ripartenza 2 vs 2. Pareggio anche per l’Abano che a Montebelluna agguanta il 2-2 al 95′. Il primo tempo è una noia mortale, la ripresa una girandola di emozioni: prima i neroverdi passano con Barichello (47′), poi i padroni di casa mettono la freccia con la doppietta di Zecchinato (57′ e 61′). Nel quarto e penultimo minuto di recupero arriva il pari di Bortolotto: per il Montebelluna è il primo punto dopo cinque sconfitte di fila, per l’Abano una magra consolazione. Neroverdi ancora terzultimi.

Risultati 10^ giornata – Serie D, girone C: Montebelluna-Abano 2-2, Mestre-Giorgione 1-0, Tamai-Virtus Vecomp 1-0, Campodarsego-Venezia 0-0, Calvi Noale-Uf Monfalcone 2-1, Levico Terme-Dro 1-2, Este-Ripa La Fenadora 3-0, Fontanafredda-Sacilese 1-1, Liventina-Luparense San Paolo 2-2, Belluno-Triestina 2-2.

Classifica dopo la 10^ giornata – Serie D, girone C: Venezia 26, Campodarsego 22, Virtus Vecomp 20, Calvi Noale 20, Tamai 16, Este 15, Liventina 15, Levico Terme 14, Luparense San Paolo 14, Mestre 13, Ripa La Fenadora 12, Belluno 12, Triestina 12, Giorgione 11, Dro 11, Fontanafredda 10, Montebelluna 10, Abano 9, Sacilese 6, Uf Monfalcone 4.

Salva Articolo

Lascia un commento