Calcio, Serie D: doppio Rondon e sigillo di Turea, l’Este divora il Fidenza anche controvento

247
(Roberto Rondon, autore di una doppietta contro il Fidenza. Foto gentilmente concessa da www.photoroom.it)
(Roberto Rondon, autore di una doppietta contro il Fidenza. Foto gentilmente concessa da www.photoroom.it)

Solamente novantasei ore dopo la vittoria nel derby di sabato, i giallorossi di Zattarin tornano nuovamente in campo, questa volta sul terreno amico del Nuovo Comunale, ad affrontare il Fidenza terzultimo in classifica e a secco di vittorie addirittura dalla 5^ giornata (per altro unico successo stagionale). L’allenatore dei giallorossi decide di concedere un po’ di riposo solo a Bicalho e a Coraini, confermando i restanti 9/11 che hanno espugnato prima Fiorenzuola e poi Abano, mantenendo intatto lo schema di gioco. Il tutto per cercare di cancellare il tabù che vede gli atestini incapaci di offrire prestazioni convincenti contro le piccole, difficoltà culminate nei ko esterni con FormigineImolese. Avversari della capolista non solo i fidentini, ma anche pioggia e vento, che sin dal mattino scuotono Este e che disturberanno la gara per tutta la sua durata.

Primi giri di orologio condizionati dal maltempo, che rende imprevedibili i lanci e i rinvii, e dall’arroccamento del Fidenza, sempre schierato in maniera precisa con undici uomini dietro la linea della palla; il 4-3-3 disegnato da Montanini è solo sulla carta un modulo offensivo. I bianconeri si fanno sentire anche sulle gambe dei giallorossi, tanto da rimediare già al 5′ il primo giallo con lo spericolato Bandaogo, entrato in scivolata da tergo su Turea. Il vento rende insidiose le traiettorie delle palle inattive: Beghetto tenta di approfittarne da calcio d’angolo ma De Angelis non si fa sorprendere. Col passare dei minuti cresce l’Este, sospinta dalle sue ali offensive Beghetto e Turea; al 20′ è proprio il 17enne moldavo a mettere in mezzo un servizio goloso per Rondon, ma Diedhiou si salva mettendo in angolo di testa. Passano quattro minuti e il trequartista vicentino decide di fare tutto da solo: ingresso in area, dribbling a rientrare sul destro e rasoterra secco sul primo palo. 1-0 e partita in discesa. La fascia mancina giallorossa è monopolizzata da Beghetto, che prima al 33′ e poi in pieno recupero spara due cross rasoterra verso il centro dell’area, ma nessuno dei compagni riesce a toccare in maniera pericolosa verso la porta fidentina.

Nella ripresa l’Este si ritrova controvento, ma l’inerzia del match non cambia. Già al 48′ Rondon può festeggiare l’ennesima doppietta e la nona rete stagionale, grazie al pasticcio difensivo di Tatani; Turea è scaltro e ne approfitta per servire il proprio numero 10, che di piattone fa 2-0. Il Fidenza prova allora una timida reazione, trascinato dal vento a favore che ostacola in maniera vistosa i rinvii di Lorello. Rondon sfiora l’hat trick al 64′: la difesa ospite respinge il suo primo corner, così il fantasista decide di provare direttamente la conclusione, cogliendo una spettacolare traversa. Poco dopo arriva il primo vero tiro del Fidenza con Gilioli, che spreca una buona opportunità dopo una serie di rimpalli. Ma il duo Rondon-Turea è inarrestabile e al 71′ confeziona la terza rete: filtrante al bacio del primo per il secondo, che segna con una bordata sul primo palo il suo primo gol stagionale. 3-0 e partita in ghiaccio. Nel finale c’è spazio per la standing ovation concessa da Zattarin a Rondon e per il palo clamoroso del Fidenza (su cui il vento ha un’evidente responsabilità) a Lorello battuto. L’Este archivia la terza vittoria consecutiva con un risultato rotondo e convincente, mantenendo la vetta della classifica davanti al Delta (rabbioso 4-0 al malcapitato Ribelle), a una Correggese sempre più in palla (2-1 a un Castelfranco in crisi di risultati), al Rimini(impegnato alle 18.00 in casa contro la Fortis Juventus) e al Piacenza (caduto malamente in trasferta ad Abano, contro il Thermal).

Tabellino Este – Fidenza 3-0 (1-0)

Este (4-2-3-1): Lorello, Favaro, Scotton, Lelj, Zoppelletto, Meneghello, Turea (84′ Bicalho), Rubbo, Bernardelle (70′ Tessari), Rondon (78′ Piva), Beghetto. A disp.: Veronese, Gal, Bagatini, Tessari, Mario, Bicalho, Piva, Rampin, Coraini. All.: Zattarin.

Fidenza (4-3-3): De Angelis, Diedhiou, Tatani (68′ Biondi), Grillo, Bersanelli, Davini, Bandaogo, Martinez, Formuso L. (80′ Palmieri), Gilioli, Formuso R. (46′ Del Porto). A disposizione: Di Martino, Messineo, Mainardi, Bastoni, Palmieri, Biondi, Del Porto. All.: Montanini.

Reti: 24′ Rondon (E), 48′ Rondon (E), 71′ Turea (E).

Note: Ammoniti Bandaogo (F), Lelj (E), Martinez (F). Arbitro Del Toso di Maniago. Angoli 5-3. Spettatori 350 circa.

Risultati 12^ giornata – Serie D Girone D: Correggese – Virtus Castelfranco 2-1, Delta Porto Tolle Rovigo – Ribelle 4-0, Este – Fidenza 3-0, Fiorenzuola – Abano (ore 20.30), Formigine – Atletico San Paolo Padova 1-0, Imolese – Mezzolara 0-1, Jolly Montemurlo – Romagna Centro 3-2, Rimini – Fortis Juventus (ore 18.00), Scandicci – Bellaria Igea Marina 1-2, Thermal Abano – Piacenza 4-2.

Classifica 12^ giornata – Serie D Girone DEste 26, Delta Porto Tolle Rovigo 24, Correggese 23, Rimini 22*, Piacenza 21, Fiorenzuola 17*, Mezzolara 17, Virtus Castelfranco 16, Fortis Juventus 15*, Imolese 15, Abano 14*, Jolly Montemurlo 14, Thermal Abano 14, Bellaria Igea Marina 14, Scandicci 13, Formigine 13, Ribelle 11, Fidenza 10, Romagna Centro 10, San Paolo Padova 9. Rimini, Fiorenzuola, Fortis Juventus e Abano una partita in meno.

Salva Articolo

Lascia un commento