Basket, tripudio Bam: è serie C

L'Abano Montegrotto batte l'Arcella e festeggia la promozione diretta in serie C. Coach Anselmi: «Una gioia immensa, ma anche una liberazione: avevamo addosso una pressione enorme»

805

ABANO TERME. Il momento tanto atteso, alla fine, è arrivato. L’Abano Montegrotto chiude al comando il girone verde di serie D e stacca l’unico biglietto utile per la promozione diretta in C Silver. Decisiva la vittoria ottenuta nell’ultimo Saturday night della regular season in casa contro l’Arcella (98-62). «Questo traguardo ci dà una gioia immensa, ma in un certo senso rappresenta anche una liberazione» confessa coach Alberto Anselmi. «Quando sei in testa dall’inizio del campionato e tutti danno la tua squadra per superfavorita la pressione è tanta e reggerla non è semplice. Per di più la Virtus Isola ci ha sempre tenuto il fiato sul collo e infatti ha chiuso con i nostri stessi punti, pur risultando seconda per via degli scontri diretti a sfavore. Ringrazio i miei giocatori per la disponibilità dimostrata, il mio vice Damiano Brigo per l’esperienza con cui ha saputo gestire i momenti di tensione e la società che ci ha messo nelle condizioni migliori per lavorare».

Il cliente di sabato, l’Arcella, non era dei più comodi. La squadra di Costantini ha fatto quello che doveva, esprimendo sul parquet la propria pallacanestro senza timori reverenziali e rimanendo in partita fino al 30′. Il Bam ha patito un po’ la tensione, soprattutto in avvio: comprensibile, vista la posta in palio. Ma ha avuto il merito di non perdere mai la bussola e con il passare dei minuti si è sciolto, chiudendo la pratica nel quarto finale alla sua maniera: palle rubate, corsa e contropiede. Alla fine 98 i punti segnati distribuiti nelle mani di sei giocatori, a conferma del devastante potenziale offensivo dei termali. Spiccano i 15 del solito Francesco Pressanto, ma l’mvp è Kevin Oliva, elogiato anche da Anselmi: «Grande giocatore e grande uomo. La sua energia e la sua positività quest’anno sono state un esempio per tutti noi».

Centrato l’obiettivo principale, la stagione non è ancora finita. Il Bam infatti si giocherà lo “scudetto” della serie D regionale in una doppia sfida contro la prima classificata del girone blu, Ormelle. Dopodiché inizierà a programmare lo sbarco nella nuova categoria. «Puntiamo a confermare il nostro staff tecnico, che è di prim’ordine» sottolinea il dirigente Massimo Giacon. «In C i costi aumentano, gli avversari sono ancora più tosti e le trasferte impegnative: servirà di certo un po’ tempo per assestarci. Noi vogliamo crescere e fare bene, ma senza bruciare le tappe. Un tassello fondamentale sarà lo sviluppo del settore giovanile: se vuoi salire di livello devi partire da lì».

Salva Articolo

Lascia un commento