Basket, Promozione: Redentore, altro ko contro il San Martino. È crisi

273
(www.telestense.it)
(www.telestense.it)

Si allunga la striscia negativa del Redentore, che nella seconda di ritorno del campionato provinciale di Promozione maschile incappa in una brutta sconfitta contro il San Martino di Venezze penultimo in classifica. Il ritorno tra le mura amiche non porta fortuna agli atestini, costretti ad arrendersi nel finale dopo 40′ minuti di grande equilibrio. E ora, con la zona playoff sempre più lontana, il rischio è invece quello di essere risucchiati nei bassifondi della graduatoria: un’eventualità che certo non farebbe piacere alla dirigenza, convinta di aver costruito una squadra capace di competere per ben altri traguardi.

I primi minuti di gara sono la fotografia perfetta delle attuali difficoltà dei padroni di casa. L’assenza di Franchin si fa sentire in cabina di regia, il gioco latita e i tiri, quasi mai ben costruiti, si infrangono inesorabilmente sul ferro. Gli ospiti, al contrario, sembrano determinati a portare a casa il risultato e infilano un parziale di 5-0. L’Este si sblocca attorno alla metà del primo quarto con un bel gioco a due Donato-Picelli, trova alcuni spunti interessanti da Pasqualotto e resta in partita grazie alla precisione dall’arco di Ianno, una delle poche note positive della serata. All’intervallo il San Martino conduce 29-28.

In avvio di ripresa Roin prova a suonare la sveglia con un paio di penetrazioni veloci, permettendo ai suoi di toccare il massimo vantaggio (40-34 al 25′). Potrebbe essere il preludio alla fuga decisiva, invece gli ospiti piazzano un break di 8-0 e a 2’30” dalla fine si ritrovano sul +4. Ianno fa -2 dalla lunetta ma una tripla ospite a 1′ 30″ dalla sirena taglia le gambe alle Furie Rosse. Ancora Ianno realizza la bomba della speranza che si rivela, però, inutile: i rodigini, infatti, restano lucidi e i chiudono i conti in contropiede a una manciata di secondi dal termine. Finisce 64-69. La crisi del Redentore, adesso, è aperta.

Altri risultati. Vince, anzi stravince la capolista Delta Porto Tolle, che demolisce 95-45 il Canossa ultimo in classifica e stacca il Camposampiero, battuto in casa da un Jolly in gran forma. Restano in zona playoff Terme Euganee (83-76 ai Dealers) e Noventa (70-53 al Mortise), ma con il successo ottenuto contro l’Arcella il Selvazzano si mantiene in scia e può continuare a sognare un posto tra le grandi.

Classifica. Delta Porto Tolle 26, Camposampiero 24, Terme Euganee 22, Noventa 20, Selvazzano 18, Jolly 16, Arcella 16, Virtus Cave 14, Este 14, RV Basket 10, Pro Pace Mortise 10, Dealers Basket Club 8, San Martino 8, Canossa Cavarzere 0.

 

Salva Articolo

Lascia un commento