Basket, Promozione maschile: Redentore pasticcione, l’Arcella sbanca Este

300

redentore_mattia_ianno-e1353315784718

Primo ko stagionale per la squadra atestina nel consueto Friday night di pallacanestro: l’U.S. Arcella si impone a sorpresa al PalaRedentore con un 62-68 che, soprattutto per come è maturato, lascia un retrogusto amaro in bocca ai padroni di casa. Ianno e compagni danno a lungo la sensazione di poter vincere ma spariscono letteralmente dal campo nel quarto conclusivo aprendo la strada alla rimonta dei padovani, abili a sfruttare le amnesie avversarie.

REDENTORE A SPRAZZI. E pensare che il match era cominciato in modo del tutto giusto: pronti via e subito un parziale di 7-0 per i biancorossi, con gli ospiti quasi frastornati dalla potenza di fuoco atestina. Ma, al di là dei minuti iniziali, l’Arcella non impiega molto a far capire che non ha nessuna intenzione di concedere agli uomini di coach Bagatella una facile passerella, e infatti il primo quarto si chiude sul 13-18. Il Redentore si risveglia improvvisamente a metà della seconda frazione di gioco, quando nel giro di pochi secondi mette a segno diversi canestri consecutivi e a torna in vantaggio (29-26). Zullato scrive +6, ma i padovani sono sempre lì: contro parziale di 4-0 e si va al riposo sul 36-34.

FRANCHIN NON BASTA. Il terzo quarto si apre con tanti errori e scarsa precisione al tiro da entrambe le parti. Gli atestini provano ancora ad accelerare nella seconda parte di frazione: Ianno, Franchin e Picelli bombardano dall’arcoed è massimo vantaggio in un amen (+12). La partita sembra finalmente aver preso una direzione, ma negli ultimi 10′ il Redentore perde completamente il filo del discorso e subisce il ritorno degli ospiti, che agguantano il -3 a 6′ dalla fine. Tosello realizza un tiro libero, l’Arcella trova il pari e costringe coach Bagatella al timeout: 59-59 e tutto da rifare. Donato si prende due sfondamenti preziosi ma l’Este è in confusione e spreca una chance dopo l’altra, scivolando a -5. Una tripla di Franchin (ingresso in campo forse tardivo il suo) riapre la gara, e ci sarebbe tutto il tempo per cercare il canestro del supplementare o addirittura della vittoria. L’Arcella, però, dimostra maggiore lucidità nei momenti chiave, abbassa la saracinesca e festeggia meritatamente il successo.

ALTRI RISULTATI. La sconfitta del Redentore lascia tre squadre in testa a punteggio pieno: Porto Tolle, Terme Euganee e Camposampiero, tutte e tre vittoriose. A pari punti con le Furie Rosse ci sono invece Noventa (che regola 75-64 la Virtus Cave), Selvazzano (75-74 su RV Basket) e, appunto, Virtus Cave. In fondo alla classifica, ancora ferme a quota zero, RV, Dealers e Canossa.

Salva Articolo

Lascia un commento