Basket, promosso l’atestino Romito: arbitrerà in C2

311

romito

Traguardo di prestigio per Luca Romito, 21 anni, arbitro di basket da sei, che nella prossima stagione porterà il suo fischietto anche sui campi della C2. “Sono molto felice. Passare alla categoria superiore è motivo di grande orgoglio, perché significa aver lavorato bene, soprattutto nei playoff” racconta il giovane atestino, la cui bacheca Facebook in questi giorni è stata tappezzata di messaggi di felicitazione.

Un risultato importante in un mondo, quello arbitrale, che ha regole ben precise. “A ogni campionato sono assegnati degli osservatori, che per tutto l’anno seguiranno le varie coppie arbitrali stilando, a fine partita, un rapporto. Più sono i rapporti positivi, più aumentano le possibilità di ricevere la chiamata per i playoff e, di conseguenza, di essere promossi in categorie superiori. Ovviamente contano anche la partecipazione alle riunioni, le sessioni di quiz svolte e la disponibilità ad arbitrare” spiega Romito. Il segreto per fare strada è uno solo: “Ascoltare e apprendere subito quello che viene suggerito. Se una partita va male, si guarda alla successiva e si cerca di dare il massimo.”

Romito ha accumulato una vasta esperienza arbitrando centinaia di incontri delle giovanili, della Seconda e della Prima Divisione, della Promozione e della Serie D. Ora la C2 richiederà un grado di impegno ancora maggiore. “Per me sarà una bella sfida. C’è un po’ di timore, ma anche tanta voglia di incominciare e di farlo nel modo migliore.” Un arbitro, inevitabilmente, commette degli errori. “Mi è capitato di sbagliare, credo capiti a chiunque, purtroppo nessuno è perfetto e in campo hai meno di mezzo secondo per prendere una decisione. Non è facile rimanere lucidi in certe situazioni, ma giorno dopo giorno, con il lavoro, si acquista sempre maggiore padronanza.” La C2, in ogni caso, è un punto di partenza. “Voglio fare subito un nuovo salto di categoria. Naturalmente questo significa che durante l’anno dovrò arrivare a determinati livelli. Io ci proverò, poi si vedrà.”

Salva Articolo

Lascia un commento