Come creare l’annuncio giusto per vendere casa più velocemente

Attirare potenziali clienti in target, per trovare più velocemente l’acquirente ideale: scopri come fare grazie a Filippo Molon, collaboratore commerciale per “Vendo Casa Oggi”

2232

(a cura di Filippo Molon di Vendo Casa Oggi)

In ambito pubblicitario, Internet è oggi lo strumento più utilizzato al mondo. Per investimenti economici e visibilità ha superato di gran lunga tv, giornali e radio. Ogni azienda che si rispetti vende e produce denaro, prima sul Web e poi in negozio. Basti pensare alla crescita smisurata negli ultimi anni dei siti e-commerce, in qualsiasi ambito commerciale. Anche il settore immobiliare sta spostando investimenti e visibilità, dalla carta al Web. Se prima bisognava attendere il giornalino con le migliori proposte del mese dentro la cassetta della posta, o andare personalmente a vedere gli annunci esposti in vetrina dall’agenzia, ora, comodamente da casa, 24 ore su 24, è possibile visualizzare le case in vendita in qualsiasi parte del mondo.

La diffusione capillare di Internet da sola non è bastata ad alimentare e vivacizzare un mercato immobiliare che, pian piano, sta cercando di uscire da un periodo di crisi lungo ormai un decennio. Anzi: i maggiori siti immobiliari si ritrovano ancora adesso ad essere letteralmente intasati di annunci di case da vendere. Un oceano di proposte dove, chi vuol vendere casa, rischia velocemente di naufragare, se non a fronte di cospicui investimenti economici. C’è però una soluzione, valida in qualsiasi settore commerciale, ed è quella di attirare e acquisire il maggior numero possibile di potenziali acquirenti in target. Cosa intendo per “potenziali acquirenti in target”? I “potenziali acquirenti” sono coloro che hanno effettivamente la possibilità di comprare, con risparmi personali o con la certezza a priori del mutuo, e che sono concretamente interessati a farlo nelle prossime settimane. “In target”, sono solo quelli alla ricerca di un prodotto con caratteristiche conformi a quello proposto. Nel caso di un’abitazione, con tipologia, metratura, zona, che soddisfino le specifiche esigenze.

«Perché attirando “potenziali acquirenti in target” riuscirei a vendere casa più velocemente ed al miglior prezzo?». Innanzitutto, perché eviteresti di perdere un sacco di tempo con clienti che non hanno soldi, non possono o non vogliono comprare adesso, che si stanno solo facendo un’idea per il futuro, o – ancor peggio – con curiosi o malintenzionati. Anche se non hai fretta di vendere, ricorda che il tempo gioca sempre un ruolo fondamentale nella trattativa economica: più una casa è da tempo sul mercato, meno saranno le possibilità di realizzare il giusto valore di mercato! Infine, la tua casa non rischierebbe di inabissarsi nell’oceano di proposte immobiliari presenti in Internet. Il pericolo sarebbe quello di passare inosservata all’acquirente ideale che, di norma, è la persona che spenderebbe la maggior cifra per comprarla.

«Come faccio ad individuare quali sono i “potenziali acquirenti in target” per la mia casa?». In partenza, devi riflettere sulle caratteristiche che dovrebbe avere l’acquirente ideale. Faccio un esempio per comprendere meglio ciò che intendo dire: prendiamo una casa singola, la classica casa singola anni ’60-’70, in un quartiere servito, con le scuole vicine; grandi spazi interni e qualche lavoretto di ammodernamento da fare. Quale potrebbe essere l’acquirente ideale? Quasi certamente, non la giovane coppia o due signori anziani… molto più probabilmente la famiglia con figli al seguito! Al contrario, un appartamento al pian terreno in centro, potrebbe essere la soluzione giusta per la coppia di una certa età, con i figli ormai sposati e usciti di casa; o per la giovane single, una donna spesso impegnata fuori per lavoro, ma con l’esigenza di avere tutto a portata di mano.

Individuate queste caratteristiche principali, c’è un’ulteriore considerazione, più approfondita, per identificare in maniera più precisa il cliente ideale. Nel caso dell’abitazione singola di cui ho parlato poco fa: come è fatta? Ha finiture di un certo pregio? La posizione è piuttosto centrale? È in una zona ambita? In questo caso l’acquirente ideale non è più solo la famiglia con figli al seguito, ma una famiglia che sta cercando comodità e prestigio con l’acquisto della nuova abitazione. Ecco che il tuo annuncio in Internet potrebbe diventare ben diverso da un semplice elenco di caratteristiche tecniche dell’abitazione, quanti metri, quante stanze, quanto giardino (come la maggior parte di quelli che si trovano spulciando uno qualsiasi dei siti immobiliari più conosciuti). Utilizzando parole e aggettivi che stimolano i potenziali acquirenti in target, verrai contattato solo da persone realmente interessate, e non da semplici “turisti” immobiliari.

Quali potrebbero essere le frasi, gli aggettivi, che attirano la famiglia in cerca di comodità, in una zona ambita, che potrebbe soddisfare la propria aspirazione con l’acquisto della nostra famosa casa singola? Ricorda che le persone non comprano casa per una mera esigenza abitativa. Un tetto sopra la testa ce l’hanno tutti! L’acquisto nasce per soddisfare un bisogno emotivo di realizzarsi, di far vedere agli altri di avercela fatta, o, al contrario, pensando di donare un futuro migliore alla propria famiglia. Solo tenendo bene a mente questa considerazione, potrai realizzare un annuncio che colpisca l’attenzione delle persone giuste. Solo così andrai a differenziare il tuo annuncio e a renderlo gradevole alla lettura degli utenti sul Web. Maggiori visualizzazioni ti permetteranno di tenerlo a galla tra gli annunci immobiliari e ti garantiranno maggiori probabilità di incrociare l’acquirente ideale! Buona vendita. P.S.: Se ti serve qualche spunto in più a proposito, clicca qui e apri qualcuno dei nostri annunci.

Rimani collegato alla rubrica di Vendo Casa Oggi su Estensione cliccando qui. Prossimo appuntamento martedì 23 gennaio.

L’autore

Filippo Molon, 31 anni, collaboratore dell’area commerciale dell’agenzia di consulenza immobiliare di Monselice. Il più giovane del team, sia come età, sia come esperienza lavorativa. «Lavoro in agenzia a Monselice dal 2012. Ho conosciuto gli attuali colleghi tramite alcuni clienti in comune. Precedentemente difatti collaboravo con un’agenzia che si occupava di intermediazione creditizia. In poche parole, dovevo dare le dovute certezze ai clienti in termini di mutuo, ancor prima che questi iniziassero la loro ricerca per trovare la casa ideale. Da fuori, mi aveva colpito la determinazione messa in campo per aiutare davvero il cliente che doveva comprar casa, per farlo nella maniera più serena possibile. Era un valore che condividevo, ma che purtroppo non sempre trovavo negli altri agenti immobiliari con cui avevo a che fare!». Per Filippo, il 2017 appena trascorso è stato l’anno della conferma definitiva. Con dei risultati in costante crescita, si è ritagliato un ruolo importante nel panorama immobiliare di Monselice. «Sono davvero contento di quanto ho ottenuto lo scorso anno. Questo lavoro mi sta permettendo di togliermi grosse soddisfazioni, soprattutto sotto l’aspetto personale. Le ricompense più grandi sono le parole di stima e di ringraziamento da parte dei clienti soddisfatti. Il guadagno economico è solo la conseguenza di un lavoro ben fatto».
Telefono: 3459947284
Mail: [email protected]

(Informazione pubblicitaria)

Salva Articolo

Lascia un commento