Vescovana, Elena Muraro ok: evitato il commissariamento

Missione compiuta per il sindaco uscente, che per ottenere la riconferma doveva guadagnarsi il consenso del 50% più uno degli aventi diritto al voto: prosegue dunque a Vescovana il "regno" della famiglia Muraro

806

VESCOVANA. Elena Muraro batte se stessa, o meglio, batte l’astensionismo. Non aveva sfidanti la candidata di “Torre civica per Vescovana”, ma se non avesse ottenuto il consenso del 50% più uno degli aventi diritto al voto il Comune sarebbe andato incontro al commissariamento. Il sindaco uscente invece ha portato alle urne 984 elettori, pari al 62,51%: di questi, 893 hanno espresso la loro preferenza per lei, mentre i rimanenti hanno prodotto schede bianche o nulle. Prosegue dunque a Vescovana il “regno” della famiglia Muraro: prima di Elena, che ora si prepara ad affrontare il terzo mandato, il padre Luciano ha guidato l’Amministrazione quasi ininterrottamente dal 1970 al 2007.

Salva Articolo

Lascia un commento