Ufficiale: il 17 dicembre il referendum per la nascita di Quattroville

La Giunta regionale ha approvato il provvedimento con cui vengono chiamati a esprimersi sulla fusione i cittadini di Megliadino San Fidenzio, Megliadino San Vitale, Saletto e Santa Margherita d'Adige

1501

VENEZIA. Si terrà domenica 17 dicembre il referendum consultivo per la costituzione del nuovo Comune di Quattroville, che dovrebbe nascere dalla fusione di Megliadino San Fidenzio, Megliadino San Vitale, Saletto e Santa Margherita d’Adige. La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore agli Enti Locali Gianluca Forcolin, ha infatti approvato quest’oggi i provvedimenti con cui vengono chiamati alle urne i cittadini di 12 Comuni veneti. Oltre ai quattro sopraccitati, ci sono anche Belfiore e Caldiero Terme (che dovrebbero dare vita a “Belfiore Caldiero Terme”, nel Veronese), Barbarano Vicentino e Mossano (“Barbarano Mossano”, Vicenza), Arsiero e Tonezza del Cimone (“Arsiero Tonezza”, Vicenza) e Falcade e Canale d’Agordo (“Valle del Biois”, Belluno).

I seggi resteranno aperti dalle 7 alle 23. Il quesito referendario sarà molto semplice e chiederà a ciascun cittadino se si trova favorevole o meno al processo di fusione. In caso di vittoria dei “Sì”, una volta concluso l’intero iter, il Consiglio regionale procederà ad approvare le leggi di istituzioni dei nuovi Comuni. «La Giunta regionale ha voluto dare un segnale importante – ha commentato Forcolin. «Anche gli ultimi due giudizi di meritevolezza, approvati dal Consiglio pochi giorni fa, hanno trovato oggi nelle delibere di Giunta immediata risposta, consentendo peraltro, con l’individuazione di un’unica data per le votazioni, di ridurre ragionevolmente i costi da sostenere per le consultazioni».

Salva Articolo

Lascia un commento