Stanghella, al via il referendum sullo Sprar

È iniziata la consultazione popolare indetta dal sindaco Sandro Moscardi sul tema della gestione dei profughi. Ecco quando e dove si potrà votare

725

STANGHELLA. È iniziata la consultazione popolare indetta dal sindaco di Stanghella Sandro Moscardi sul tema della gestione dei profughi. Nello specifico, il quesito chiede di esprimere la propria preferenza tra lo Sprar, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, e il Cas, il sistema dei centri di accoglienza straordinaria. L’Amministrazione aveva comunicato l’intenzione di procedere al “referendum” lo scorso maggio. «Non ci siamo mai tirati indietro di fronte alle decisioni importanti, ma di fronte a un tema di così grande rilevanza sociale la cittadinanza deve essere coinvolta» aveva spiegato Moscardi. Da lì l’avvio di un percorso informativo che ha visto l’organizzazione di due assemblee pubbliche sul tema, svoltesi l’8 e il 16 giugno scorso. Ora l’avvio del sondaggio vero e proprio.

Presso la sede comunale di via Mazzini in località Pisana le “urne“, aperte martedì, saranno accessibili questa settimana anche mercoledì dalle 8.30 alle 10 e dalle 19.00 alle 21.00, giovedì dalle 8.30 alle 10.00 e venerdì dalle 8.30 alle 10.00. Presso il municipio di Pizza Pighin si potrà votare da lunedì 26 giugno a sabato 8 luglio dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.00. L’esito della consultazione non sarà vincolante: l’ultima parola spetterà infatti al Consiglio comunale. Chiaro però che la volontà popolare avrà un peso specifico molto elevato, soprattutto si riuscirà a raggiungere una buona affluenza.

Salva Articolo

Lascia un commento