Selvazzano, Tasi restituita agli alluvionati

328
(Foto: www.ilfaroonline.it)
(Foto: www.ilfaroonline.it)

Ai cittadini danneggiati dall’alluvione del gennaio 2014 verrà restituita la Tasi. A deciderlo il Comune di Selvazzano Dentro, che procederà con la restituzione entro l’estate, ossia dopo l’approvazione del bilancio di previsione per il 2015 da parte del Consiglio comunale.

167 i residenti del Comune che lo scorso inverno hanno dovuto affrontare le conseguenze degli allagamenti che hanno colpito diverse zone nel padovano. Si tratta, in particolare, del quartiere Sante a Caselle e delle vie Forno e Carnaro a Tencarola. La cifra che sarà restituita ammonta, in totale, ad 80 mila euro. La Tasi – utile ricordarlo – è l’imposta sui servizi comunali indivisibili, rivolti cioè all’utilizzo indistinto da parte di tutta la comunità.

“Vogliamo dare un segnale di sostegno ai cittadini che hanno avuto la casa danneggiata dall’acqua, dato che né lo Stato né la Regione si sono fatti avanti. Per questo rinunciamo alla riscossione della Tasi” dichiara al Mattino il Sindaco Enoch Soranzo, che prosegue: “Questa manovra di bilancio è stata voluta dal sottoscritto e condivisa dalla giunta”. Non saranno risarciti, invece, gli esercizi commerciali danneggiati, in quanto, per scelta dell’amministrazione, non pagano la Tasi.

“Ci è voluto un po’ di tempo perché abbiamo dovuto recuperare le risorse necessarie” precisa l’ assessore al Bilancio Mariano Fuschi, che poi anticipa che le aliquote Tasi e Imu non subiranno variazioni rispetto allo scorso anno, ed invece subirà una probabile riduzione la Tari, ossia la tassa sui rifiuti solidi urbani.

Salva Articolo

Lascia un commento