Roin: «Sconti alle utenze deboli? Il sindaco ha plagiato la nostra mozione sull’acqua»

Il consigliere accusa la Giunta di aver copiato la proposta del Movimento 5 Stelle, che prevedeva l'utilizzo dell'avanzo di gestione del consiglio di bacino territoriale per aiutare gli utenti in difficoltà nel pagamento delle bollette. Gallana: «L'idea è dell'ente stesso, non sua»

1498

ESTE. Scoppia la polemica sulla decisione della Giunta comunale, che qualche giorno ha stabilito di assegnare un importo totale di 8.288 euro alle cosiddette “utenze deboli, ovvero da destinare a soggetti e nuclei familiari in difficoltà nel pagamento delle bollette dell’acqua. Ad alzare i toni è Francesco Roin, consigliere del Movimento 5 Stelle atestino, che sulla pagina Facebook del gruppo parla di «evidente caso di “plagio” ad opera dell’amministrazione comunale e in primis della sindaca Gallana».

Durante la seduta del Consiglio dello scorso 23 marzo Roin aveva infatti presentato una mozione sull’acqua come bene universale, contenente anche una proposta sull’utilizzo dell’avanzo di gestione del Consiglio di bacino dell’ambito Bacchiglione per aiutare gli utenti in difficoltà. «Non ho copiato la proposta del consigliere Roin ma ho ottemperato a quanto pervenuto dal Consiglio di bacino nel febbraio 2017, di destinare tale somma a favore delle utenze deboli dei cittadini di Este. Questo accade ogni anno. Quindi non sarebbe proprio un’idea del Movimento 5 Stelle ma del Bacino d’ambito Bacchiglione. E quindi neppure una mia idea» precisa il sindaco Roberta Gallana.

La mozione pentastellata non era stata votata dal Consiglio comunale perché prevedeva di imporre al Centro Veneto Servizi, ente gestore del servizio idrico, i comportamenti obbligatori da adottare nei confronti degli utenti morosi; disposizioni che sarebbero imposte per legge e dunque già applicate dal Cvs. La discussione è stata quindi riportata alla quarta Commissione, competente per tale materia. «Il fabbisogno delle famiglie in difficoltà va valutato con serietà e competenza, senza proclami e con spirito di servizio. Con Roin affronteremo seriamente questo argomento durante i lavori della Commissione» ha fatto sapere la consigliera di maggioranza Sandra Settimo.

Salva Articolo

Lascia un commento