Regionali, Santino Bozza passa con la Moretti. Bernardini (M5S): “Che squallore”

422
(Foto: www.ilgazzettino.it)
(Foto: www.ilgazzettino.it)

Colpo di scena: Santino Bozza, bossiano della prima ora, potrebbe guidare, alle prossime elezioni regionali, una delle liste a sostegno della candidata renziana Alessandra Moretti. L’indiscrezione, ritenuta inizialmente infondata, sembra invece prendere sempre più corpo nelle ultime ore. Bozza, oggi consigliere regionale e consigliere comunale a Monselice, diventerebbe capolista padovano di “Progetto Veneto autonomo”, che nella corsa per la regione appoggerà l’ex europarlamentare vicentina.

Una mossa clamorosa, che nella Bassa Padovana ha spiazzato molti. “La Lega di oggi è soltanto careghe, non è più la Lega dei nostri ideali iniziali: vanno in Sicilia a prendere voti e si alleano con i nazionalisti di Casa Pound” ha detto Bozza, motivando una decisione che pare ormai presa. “Il centrosinistra ha tenuto in piedi il consiglio regionale fino a oggi. Una sinistra che ho trovato molto preparata, fatta di persone capaci, che mi trovano d’accordo su tutto.”

Chi invece attacca duramente il nuovo abito politico indossato dall’ex leghista è il grillino Andrea Bernardini, anche lui consigliere comunale a Monselice. “Se avevamo bisogno di altre conferme sul fatto che per la maggior parte dei suoi interpreti la politica sia diventata solo una spartizione di poltrone, le abbiamo avute. Santino Bozza ha provato a contattare tutti pur di assicurarsi una poltrona da 13 mila euro mensili. A me ha chiesto di aiutarlo a entrare nella lista del Movimento 5 Stelle ottenendo, ovviamente, un netto rifiuto: da noi i candidati vengono scelti attraverso una votazione. Chi poteva dargli questa opportunità se non la Moretti?” Bernardini è un fiume in piena. “Che squallore, mi viene da dire. Fossi un elettore del centrosinistra, mi vergognerei di avere tra le mie liste una persona che fino al giorno prima rappresentava un partito avversario.”

Sceglie l’ironia il tosiano Carlo Zaramella, ex  leghista, ai ferri corti con Bozza sin dai tempi dell’espulsione di quest’ultimo dal Carroccio, avvenuta nel marzo 2013: “La notizia di oggi è che Santino Bozza appoggia la candidata del PD Moretti. Alla felicità di Giancarlo Piva rispondo con la certezza che la signora Moretti arriverà terza.

 

 

Salva Articolo

Lascia un commento