Elezioni politiche 2022, il programma del Movimento 5 Stelle

Il programma elettorale del Movimento 5 Stelle per le elezioni politiche di domenica 25 settembre 2022

0
926

 

Simbolo partito Movimento 5 Stelle Elezioni 2022

 Il partito 

La legislatura che si appresta alla conclusione ha visto completarsi l’inevitabile trasformazione del Movimento 5 Stelle da movimento di protesta a forza di governo. Lo straordinario successo elettorale del 2018, quando aveva superato il 32% dei consensi sia alla Camera sia al Senato risultando il primo partito politico italiano, ha consentito al Movimento fondato da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio di dare vita a due diversi esecutivi, entrambi guidati da Giuseppe Conte (2018-2019 e 2019-2021).

Dopo la caduta del secondo governo Conte, è stato lo stesso avvocato a ricevere l’incarico da Grillo di riorganizzare un partito in difficoltà, investitura confermata anche dalla nomina a Presidente del M5S ottenuta tramite una votazione online rivolta agli iscritti. L’uscita dal partito del ministro ed ex capo politico del Movimento Luigi Di Maio e la formazione del nuovo gruppo parlamentare Insieme per il futuro, annunciata il 21 giugno scorso e arrivata al termine di un lungo periodo di conflitto con Conte, ha portato alla fuoriuscita di 50 deputati, 11 senatori e 2 europarlamentari.

Un esodo che non ha impedito al M5S di ricoprire un ruolo decisivo nella caduta del governo Draghi nel mese di luglio 2022, prima presentando al premier un documento con 9 punti sugli interventi considerati fondamentali, sottolineando un “profondo disagio politico”, e poi non partecipando al voto per confermare la fiducia all’esecutivo. Una catena di eventi che ha portato alle dimissioni di Draghi, allo scioglimento anticipato delle Camere e a fissare nuove elezioni. Al voto di domenica 25 settembre 2022 il Movimento 5 Stelle si presenta come lista unica, senza aver stretto alcun accordo di coalizione, come nel 2013 e nel 2018.

 Il programma 

Il M5S ha presentato un programma di 13 pagine, suddiviso in 22 temi, e intitolato “Dalla parte giusta: cuore e coraggio per l’Italia di domani”, che segue in gran parte le proposte avanzate da Conte a Draghi.

I punti principali sono il mantenimento del reddito di cittadinanza, l’introduzione del salario minimo, il contrasto al precariato, l’aumento degli aiuti a famiglie e imprese, il sostegno alla transizione ecologica investendo sulle fonti rinnovabili, lo sblocco dei crediti del superbonus 110%, l’introduzione di un cashback fiscale che rimborsi immediatamente quanto di solito viene restituito solo dopo la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Il programma elettorale completo del Movimento 5 Stelle per le elezioni politiche 2022 è disponibile  CLICCANDO QUI. 

Di seguito una sintesi del programma del Movimento 5 Stelle:

Fisco

  • Cashback fiscale: meccanismo che consenta immediato accredito su conto corrente delle spese detraibili sostenute con strumenti elettronici
  • Cancellazione definitiva dell’IRAP a beneficio di tutte le imprese
  • Taglio del cuneo fiscale per imprese e lavoratori
  • Cessione crediti fiscali strutturale
  • Maxi rateazione delle cartelle esattoriali

Lavoro

  • Salario minimo legale di 9 euro lordi l’ora
  • Contrasto del precariato
  • Stop a stage e tirocini gratuiti, con riconoscimento del periodo di tirocinio ai fini pensionistici
  • Stabilizzazione di Decontribuzione Sud
  • Nuovo statuto dei lavori, delle lavoratrici e dei lavoratori
  • Riforma degli ammortizzatori sociali in senso universale
  • Rafforzamento del reddito di cittadinanza
  • Riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario
  • Riforma delle pensioni
  • Rafforzamento della sicurezza nei luoghi di lavoro e istituzione di una procura nazionale del lavoro

Donne

  • Introduzione di misure per un’effettiva parità salariale tra uomini e donne
  • Equiparazione dei tempi di congedo di paternità e maternità
  • Proroga di Opzione Donna per l’uscita anticipata dal lavoro
  • Pensione anticipata per le mamme lavoratrici
  • Proroga dello sgravio contributivo al 100% per l’assunzione di donne disoccupate
  • Rafforzamento del Fondo per l’imprenditoria femminile
  • Sgravi per l’assunzione delle donne in gravidanza

Giovani

  • Pensione Garanzia Giovani
  • Riscatto gratuito della laurea
  • Incentivi all’imprenditoria giovanile e sburocratizzazione delle startup
  • Stabilizzazione degli sgravi per l’acquisto della prima casa da parte degli under 36
  • Proroga dello sgravio per l’assunzione di giovani under 36 in tutta Italia

Imprese

  • Introduzione dello Statuto delle Imprese per dare certezza di regole agli imprenditori
  • Potenziamento e stabilizzazione decennale di Transizione 4.0
  • Rafforzamento e stabilizzazione del Fondo centrale di garanzia
  • Potenziamento del Fondo salvaguardia imprese
  • Misure per contrastare le delocalizzazioni e favorire responsabilità sociale imprese
  • Potenziamento del Fondo ETS per le imprese energivore
  • Misure per assicurare il salvataggio delle imprese da parte degli stessi lavoratori

Casa

  • Piano di edilizia residenziale pubblica con riqualificazione degli edifici esistenti senza consumo di suolo
  • Mutui agevolati per acquisto prima casa
  • Affitto e mutuo salva casa per permettere alle persone sovraindebitate di rimanere in affitto / di riacquistare l’immobile tramite mutui a lungo termine

Ambiente

  • Società 2000 watt”, per un modello sostenibile di consumo energetico
  • Stabilizzazione delle agevolazioni edilizie (es. Superbonus e altre)
  • Nuovo Superbonus energia imprese
  • Sburocratizzazione per favorire la creazione di impianti di energia rinnovabile
  • Completamento della carta geologica per mappare il territorio e prevenire dissesti idrogeologici
  • Contrasto al caro bollette con revisione del sistema di formazione del prezzo del gas favorendone lo sganciamento dal mercato olandese TTF
  • Stop a nuove trivellazioni e a nuovi inceneritori

Rigenerazione

  • Economia rigenerativa
  • Stop a tecnologie obsolete per i rifiuti
  • Promozione del vuoto a rendere

Salute

  • Stop interferenze della politica nelle nomine dei dirigenti sanitari
  • Riforma titolo V Costituzione per riportare la salute alla gestione diretta dello Stato
  • Potenziamento e accessibilità alle terapie innovative e avanzate
  • Incentivi per i pronto soccorso
  • Aumento delle retribuzioni per il personale sanitario

Sociale

  • Incremento delle pensioni di invalidità per le persone con disabilità
  • Potenziamento degli strumenti per i percorsi di vita indipendente delle persone con disabilità e non autosufficienti
  • Attuazione della legge delega in tema di disabilità
  • Definizione e potenziamento delle tutele per i caregiver
  • “Silver cohousing” e socio bonus per gli anziani

Riforme istituzionali

  • Introduzione della sfiducia costruttiva: un Governo non può essere sfiduciato se contestualmente non si vota la fiducia a un altro Esecutivo
  • Potere del presidente del Consiglio di revocare i ministri
  • Estensione ai 16enni del diritto di voto
  • Limite dei due mandati esteso a tutti i partiti
  • Limiti alla decretazione d’urgenza
  • Legge sul conflitto d’interessi
  • Legge sulla regolamentazione delle lobby
  • Valutazione di impatto ex-ante e ex-post delle proposte di legge e dell’attività del Governo sul benessere del Paese
  • Stop ai cambi di casacca in Parlamento
  • Completare la riforma dei regolamenti parlamentari per dissuadere i passaggi “facili” da un gruppo parlamentare all’altro

Sviluppo

  • Infrastrutture interconnesse e mobilità intermodale sicura
  • Smart road e utilizzo agevolato dei mezzi ad alimentazione alternativa
  • Riduzione delle emissioni dei gas climalteranti attraverso la riconversione delle auto in circolazione
  • Biglietto unico integrato
  • Progetto Mediterraneo per istituire una cabina di regia in grado di promuovere e sviluppare “l’economia del mare”

Legalità

  • Contrasto alle mafie, alle agromafie e alle ecomafie
  • Lotta alla corruzione
  • Regolamentazione della coltivazione della cannabis per uso personale per contrastare il business della criminalità organizzata
  • Potenziamento delle misure di contrasto a ogni forma di violenza contro le donne
  • Superamento dell’improcedibilità nel processo penale

Diritti

  • Passare da un sistema corporativo a un sistema che offra a tutti le stesse opportunità
  • Matrimonio egualitario e legge contro l’omotransfobia
  • Educazione sessuale e affettiva nelle scuole
  • Ius Scholae per riconoscere la cittadinanza al minore straniero

Formazione

  • Adeguamento degli stipendi degli insegnanti ai livelli europei
  • Benessere a scuola: più psicologi e pedagogisti
  • Introduzione di una “scuola dei mestieri
  • Aumento dei fondi per università e ricerca
  • Favorire l’accesso aperto ai risultati delle ricerche
  • Riduzione del numero chiuso per l’accesso all’università

Beni comuni e cittadinanza attiva

  • Legge per disciplinare la categoria dei beni comuni
  • Legge sull’acqua pubblica
  • Incrementare gli investimenti nel settore idrico
  • Promozione del “citizen empowerment
  • Promozione dello strumento del referendum consultivo

Animali

  • Progressiva abolizione della caccia e contrasto al bracconaggio
  • Pene severe per chi commette violenze o maltrattamenti contro gli animali
  • Cashback veterinario

Nuove tecnologie

  • Stesura della Carta dei diritti digitali
  • Banca dati digitale nazionale
  • Pubblica amministrazione in cloud
  • Definire un piano industriale basato sulle tecnologie strategiche per il futuro
  • Investire nell’ecosistema dell’innovazione italiano
  • Potenziare l’insegnamento delle materie STEM sin dai primi gradi scolastici e investire nelle competenze tecniche avanzate e imprenditoriali

Agricoltura

  • Potenziamento del Piano transizione 4.0
  • Cedibilità dei crediti fiscali per gli agricoltori che investono
  • Ricorso alle tecnologie satellitari per l’utilizzo razionale di acqua e fertilizzanti
  • Incentivi per il ricambio generazionale con investimenti dedicati a giovani agricoltori
  • No al sistema di etichettatura dei prodotti alimentari “Nutriscore
  • Etichettatura e valorizzazione dei prodotti DOP e IGP
  • Incentivazione della filiera corta

Turismo

  • Istituzione di una piattaforma per l’incontro tra i bisogni dei turisti e l’offerta del territorio italiano
  • Piano pubblico di assunzioni al Ministero dei Beni Culturali e istituzioni periferiche
  • Freno alle esternalizzazioni e contrasto all’uso distorto del volontariato e dei lavoratori della cultura
  • Misure di protezioni e valorizzazione del patrimonio culturale italiano

Estero

  • Solida collocazione dell’Italia nella NATO e nell’UE
  • No alla corsa al riarmo, sì al progetto di difesa comune europea per la pace e la sicurezza
  • Istituzione di un “energy recovery fund
  • Rendere permanente l’emissione di debito comune a sostegno degli obiettivi europei
  • Riforma del Patto di stabilità e crescita
  • Adozione di un meccanismo comunitario per definire la gestione dei flussi migratori, il primo intervento e l’accoglienza
  • Ripartizione e distribuzione tra i Paesi membri dell’UE
  • Lotta alla tratta di essere umani

Informazione pubblica

  • Riforma del sistema radio-televisivo, con nuova governance che tenga fuori i partiti