Pozzonovo, Arianna Lazzarini stravince nella sfida a sei

Ad avere la meglio, con il 49,85% delle preferenze, è Arianna Lazzarini: «Da subito inizieremo a lavorare per la nostra comunità di Pozzonovo e Stroppare»

1507

POZZONOVO. Vittoria rosa a Pozzonovo, comune commissariato da gennaio, dopo le dimissioni del sindaco Antonio Tognin. È Arianna Lazzarini, ex assessore provinciale alle Politiche familiari e ai Servizi sociali ed ex consigliere regionale, il nuovo primo cittadino del Comune della Bassa.

«Siamo contentissimi: è stata una vittoria schiacciante frutto di un gran lavoro di squadra» confessa a caldo il neosindaco «da subito inizieremo a lavorare per la nostra comunità di Pozzonovo e Stroppare. Siamo pronti!».

Candidata con una lista civica appoggiata da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, Lazzarini ottiene 1024 preferenze, pari al 49,85% dei voti espressi nei tre seggi del Comune di Pozzonovo, staccando nettamente Domenico Riolfatto che con la lista “Pozzonovo e Stroppare – Solidarietà, Sicurezza e Sviluppo” si è fermato al 16,35% (336 voti). Terzo posto per Paolo Piccolo che, con la lista civica “Impegno per Pozzonovo e Stroppare”, ottiene 261 preferenze (12,70%). Seguono poi Monia Vettorello della civica “Cambia!”, con l’11,97% dei voti, Andrea Tresoldi di “Pozzonovo in Movimento” con il 5,40% e infine Luca Piccolo che, con la civica “Per voi con Luca!”, arriva al 3,70%. Alle votazioni espresse in favore alle sei liste concorrenti vanno ad aggiungersi le 39 schede nulle e le 14 schede bianche scrutinate nella notte, per un’affluenza del 66,38% alle urne in netto calo rispetto alla passata tornata elettorale che registrava un flusso elettorale del 76,15%.
Consiglio comunale quasi pronto: i nomi dei consiglieri della lista vincitrice, a cui spettano otto seggi, sono ufficiosamente quelli di Raffaele Lusiani, Giovanni Toso, Federico Verza, Enrico Piva, Paola Rocca, Simone Vanzan, Roberto Sadocco, Roberto Sandano. Due seggi spettano alla lista “Progetto Pozzonovo”, mentre per “Impegno per Pozzonovo e Stroppare” e “Cambia!” c’è posto solo per i candidati sindaco Paolo Piccolo e Monia Vettorello.

Salva Articolo

Lascia un commento