giovedì 21 Marzo 2019
Home Politica Bassa Padovana Montegrotto Terme, al termine del consiglio comunale cinque dimissioni della maggioranza

Montegrotto Terme, al termine del consiglio comunale cinque dimissioni della maggioranza

Il sindaco punta sulla «solida tenuta della maggioranza». Per Alessandro Boschieri «impensabile la coesistenza di forze così eterogenee».

MONTEGROTTO TERME. Dopo il consiglio comunale di ieri sera, la maggioranza sampietrina subisce un duro colpo. A nemmeno un anno dall’insediamento della squadra di governo, la maggioranza si spacca. Ad abbandonare l’incarico sono il vicesindaco Massimiliano Zaramella, con delega a bilancio, tributi, grandi eventi e manifestazioni sportive e Martina Turlon, assessore con delega per attività produttive, commercio, turismo e pari opportunità. Lasciano il Comune anche il capogruppo consiliare di Nuova Montegrotto Dennj Besenzi, il consigliere allo sport Roberto Marcadella e Alessia Prendin, incaricata allo sportello lavoro e pari opportunità.

Chiuso il consiglio comunale al Palazzo del Turismo Alessandro Boschieri, portavoce dell’opposizione di centrodestra, commenta sui social «apprendiamo senza alcun stupore le dimissioni di alcuni assessori e consiglieri rappresentanti l’area moderata della maggioranza. Questo epilogo appariva scontato sin dalla campagna elettorale, in cui era impensabile la coesistenza politica di forze così eterogenee».

Sul fronte opposto il primo cittadino rimarca invece alleanza e comunanza tra i membri della maggioranza in cui Circolo Pertini, Montegrotto 2016, Partito Democratico, Insieme Cambieremo e Lista Tosi si dichiarano determinate nel proseguire il mandato affidatogli dalla cittadinanza. Gli uffici comunali nei prossimi giorni procederanno a individuare coloro che subentreranno ai dimissionari, mentre la maggioranza di governo sceglierà coloro che ricopriranno la carica di assessore. «Ringrazio i consiglieri e gli assessori di cui considero le dimissioni un atto di sincerità, perché non è giusto che la nostra città venga affidata nelle mani di chi non è più motivato». Si esprime così Riccardo Mortandello, che continua chiarendo che la città andrà avanti «con lo spirito autentico di chi ha deciso di lavorare insieme unendo le tante anime della nostra Montegrotto».

Lascia un commento

Cecilia Bacco
Cecilia Bacco
26 anni e infiniti pensieri che ogni giorno occupano la mia mente. Osservo ciò che accade intorno a me e lo faccio diventare una storia, immaginando che potrebbe succedere a quel tale sull'autobus. Raccontare è un privilegio, curiosare una passione.
- Advertisment -

Da leggere

Bazzarello: «Mi candido a sindaco per ripristinare il dialogo con la...

TRIBANO. Roberto Bazzarello, 33 anni, è un giovane imprenditore del territorio, che divide la propria attività professionale tra il negozio di bici di proprietà familiare...
bar-footer
bar-footer