Pendolari, a un mese dal voto Zaia presenta la rivoluzione: biglietto unico e nuovi treni

324
(Foto: www.askanews.it)
(Foto: www.askanews.it)

Biglietto e tariffa unici per treni, autobus, vaporetti, car e bike sharing. Nuove corse, nuovi mezzi e tempi di percorrenza più ridotti. In attesa della definizione del bando di gara, la proroga del contratto con Trenitalia sulla base di parametri di efficienza e qualità del servizio. E’ la rivoluzione alla quale Zaia ha dato inizio a meno di un mese dalle elezioni del 31 maggio, in risposta alle polemiche legate ai disagi denunciati dai pendolari e all’arresto dell’assessore regionale ai trasporti Renato Chisso, coinvolto nello scandalo Mose. “Dopo mesi di lavoro, si avvia il passaggio al biglietto unico e alla tariffa unica, che porterà i primi frutti nel 2016” spiega, entusiasta, il governatore uscente. “Quella di risolvere i problemi e dare risposte ai cittadini è una promessa che avevo fatto.” E ancora: “Siamo davanti a una metropolitana di superficie che permette di recarsi alla stazione ferroviaria senza nemmeno consultare gli orari, tanto le corse sono frequenti.”

Biglietto unico. Con la stessa carta regionale ricaricabile si potrà viaggiare nei bus, nei treni e nei vaporetti, caricare le auto elettriche e accedere a bike e car sharing. Nel frattempo, la Tariffa Unica Integrata del Trasporto Pubblico Locale consentirà agli utenti di accedere più agevolmente ai vari mezzi di trasporto, mentre il sistema di acquisizione e redistribuzione dei pagamenti alle Aziende sarà gestito direttamente dalla Regione. Il tutto diventerà realtà verosimilmente attorno al 2017, dopo una prima fase di sperimentazione.

Potenziamento del servizio. Numerose le corse aggiunte, su ferro e su strada, in tutta la regione, con l’introduzione di nuovi convogli e altre carrozze. Alcune novità riguardano anche la Bassa Padovana. “Verranno ridotti i tempi di percorrenza dei treni regionali sulla Mantova – Monselice per rendere più agevole a Monselice l’interscambio con i regionali veloci della Venezia – Bologna, (8 minuti di attesa in direzione Venezia, 11 in direzione Mantova). Dal 14 giugno i regionali 20489 (Legnago 18.34 – Monselice 19.22), 20490 (Monselice 19.38 – Legnago 20.21) e il bus VE708 (Monselice 20.39 – Legnago 21.38) circoleranno anche nel periodo estivo” annuncia Zaia.

Proroga del contratto con Trenitalia. Il prolungamento del contratto con Trenitalia è stato deciso per dare alla Regione il tempo tecnico di avviare e condurre in porto la gara per il nuovo gestore del trasporto regionale (per la vittoria, la favorita numero uno rimane l’azienda di proprietà delle Ferrovie dello Stato). Stabilite però alcune garanzie per i pendolari, relative soprattutto ai parametri di efficienza che dovranno essere rispettati in termini di puntualità, pulizia, soppressioni, affollamento e barriere architettoniche.

 

Salva Articolo

Lascia un commento