Monselice, disagi dopo l’acquazzone. Il Pd: no grandi opere, sì manutenzione degli scoli

368
11297749_10207152685922104_1983307595_n
(Via Cavallino completamente sommersa dall’acqua)

Un pomeriggio di pioggia. Tanto è bastato ad alcuni quartieri di Monselice per vedere le proprie strade completamente allagate, o quasi. A denunciarlo numerosi cittadini attraverso le foto postate sui social network. I disagi maggiori si sono registrati in via Costa Calcinara, Vo de Buffi, Carrubbio, Cavallino, della Piera e in zona Marco Polo. Diverse le segnalazioni anche dalle frazioni di San Bortolo e San Cosma. Nei pressi del parcheggio del Redentore, infine, pioggia e vento hanno riaperto una buca da poco richiusa, spargendo detriti sulla carreggiata.

“Avevamo già visto e segnalato altre volte all’amministrazione comunale il pericolo di allagamenti come conseguenza delle forti piogge, è un tema che si pone in maniera ciclica ogni anno” afferma Vittorio Ivis, consigliere comunale del Pd. “Avevamo chiesto ci fosse maggior attenzione per la manutenzione degli scoli e dei canaletti presenti nel nostro comune, ma da quanto apprendiamo con la situazione odierna gli interventi non sono stati eseguiti o si sono dimostrati insufficienti. In particolare alcune vie, come via Cavallino, non vengono sommerse solo momentaneamente ma rimangono allagate per diversi giorni.” Secondo Ivis, “questo è il frutto di un’amministrazione dedita ai grandi progetti e alle grandi opere, che trascura elementi fondamentali quali la cura e la manutenzione.” In chiusura, un auspicio: “Speriamo nel bilancio previsionale 2015, che approderà in consiglio durante l’estate, ci siano maggiori investimenti per l’anno corrente.”

A rispondere alle lamentele dei cittadini ci ha pensato, su Facebook, l’assessore Giorgia Bedin: “La pulizia delle caditoie stradali è in programma per quest’anno, appena sarà approvato il bilancio inizieranno i lavori. Le caditoie a Monselice sono circa 6000 ma ovviamente cominceremo proprio con quelle site nelle aree già tristemente note. Ringrazio i volontari della Protezione Civile che sono intervenuti.”

Salva Articolo

Lascia un commento