Maratona di lettura, «perché il Comune di Montagnana non ha aderito?»

Il rammarico del gruppo Montagnana a Colori, che ha promosso autonomamente l'iniziativa lungo le vie del centro storico. «Occasione persa, si potevano coinvolgere scuole e cittadini»

450
(Il consigliere di Montagnana a Colori Matteo Mardegan durante la maratona in centro storico)

MONTAGNANA. Perché il Comune di Montagnana, a differenza di altre realtà del territorio, non ha partecipato alla maratona di lettura promossa dalla Regione? A porre la domanda è il gruppo “Montagnana a colori”, che venerdì scorso ha realizzato autonomamente l’iniziativa della città murata. «A fine giugno avevo inviato una comunicazione all’assessore alla Cultura e a tutta la Giunta chiedendo di aderire alla campagna, di coinvolgere anche le scuole del territorio e i Comuni del mandamento, offrendo anche un nostro contributo fattivo per la buona riuscita dell’idea – afferma il consigliere Matteo Mardegan -. Come spesso avviene, però, non è mai arrivata nessuna risposta».

Anche a Montagnana la maratona ha riscosso un certo successo: alle varie tappe lungo le vie del centro storico hanno preso parte decine di persone, oltre a diverse associazioni locali. «Non capiamo perché il nostro Comune perda sempre occasioni come questa: con un minimo di investimento si sarebbe potuto realizzare un evento che avrebbe coinvolto l’intera cittadinanza. Dare visibilità a buone pratiche culturali è il modo migliore di promuovere l’intero patrimonio della città» si rammarica Mardegan.

Salva Articolo

Lascia un commento