Il Pd candida Piva per il consiglio regionale. Ecco chi sono i candidati della Bassa Padovana

555
piva gianca
(Giancarlo Piva, sindaco di Este. Fonte foto: mattinopadova.gelocal.it )

Si arricchisce di pretendenti provenienti dalla Bassa Padovana la sfida per un posto a Palazzo Ferro-Fini.  Ad ufficializzarlo la segreteria provinciale del Pd padovano, la prima ad avanzare i nomi dei 9 candidati che dovranno passare al vaglio dell’organo regionale del partito che sosterrà Alessandra Moretti.

Tra questi Cristina Sturaro, segretaria del circolo conselvano, ma soprattutto Giancarlo Piva, il primo cittadino atestino che, ad un anno dal termine del proprio mandato, si ripresenta all’elettorato provinciale dopo la delusione delle elezioni del 2013 nelle quali risultò il primo dei non eletti per il Senato.

A sfidare il sindaco di Este, in un territorio tanto ricco di problematiche quanto alla ricerca di soluzioni concrete, vi saranno almeno altri due candidati che fino a questo momento hanno ufficializzato il loro impegno politico.

10313838_331710833701695_2217205950105266641_n
(Flavia Marola, candiata consigliere regionale M5S. Fonte foto: pagina facebook Flavia Marola Candidata Portavoce in Consiglio Regionale)

Flavia Marola come rappresentante del Movimento Cinque Stelle, nata a Ospedaletto e presidente della palestra atestina Sportlife, espressione del gruppo pentastellato di Este, scelta dagli iscritti via web già il 29 ottobre scorso, senza precedenti cariche politiche ma già da diversi anni impegnata con i gruppi del territorio. La candidata dei 5 Stelle è intervenuta per la prima volta pubblicamente proprio sabato sera a Este, indicando un’attenzione particolare per i temi ambientali della Bassa e della vicinanza alle piccole e medie imprese.

veneto-migliore
(Stefano Peraro, consigliere regionale Udc.)

Stefano Peraro, consigliere regionale in carica, già assessore e candidato sindaco a Monselice, rappresenterà invece l’elettorato moderato dell’Udc, in attesa di conoscere le geografie politiche che delineeranno le alleanze; membro del direttivo provinciale e regionale del partito, Peraro ha ufficiosamente lanciato la sua campagna elettorale qualche mese fa, mostrandosi al pubblico di tutta la provincia attraverso inserzioni pubblicitarie gestite da Aps, di fatto rompendo gli indugi e mostrando la volontà di continuare il suo impegno in Regione con lo slogan “Per un Veneto Migliore”.

Chiaramente i tempi non sono ancora maturi per la definizione delle liste, certo è che almeno per il momento la rappresentanza nella zona a sud di Padova sembra lasciar a desiderare, specie se si considera che nella legislazione giunta ormai al termine sono cinque gli eletti provenienti dalla Bassa Padovana.

Tra i nomi che circolano tra gli altri possibili candidati spicca quello del sindaco di Carceri Tiberio Businaro e del consigliere comunale leghista di Monselice Emanuele Rosina, mentre sembra essere destinata a concludersi l’esperienza dell’ex leghista Bozza.

Una sfida politica importante per le sorti del territorio indipendentemente dai protagonisti che saprà proporre, che saranno in ogni caso chiamati a ribaltare un sentimento sempre più diffuso di lontananza e ripudio nei confronti dell’istituzione pubblica a tutti i livelli.

Salva Articolo

Lascia un commento