Guardia di Finanza, trasloco più vicino: sì della Giunta all’adeguamento dell’ex tribunale

Approvato il progetto definitivo: la Compagnia di Este entro fine anno avrà una nuova sede. L'assessore Biancardi: «Orgogliosi di poter mantenere nella nostra città uno spazio idoneo a un'istituzione così importante»

821

ESTE. La Guardia di Finanza di Este si prepara a lasciare l’attuale sede di via Sabina. Con la delibera 75 del 30 maggio scorso, la Giunta atestina ha infatti approvato il progetto definitivo relativo all’intervento di adeguamento dell’ex tribunale, dove dovrebbe trovare posto la nuova caserma. «Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto in sinergia con i referenti della Guardia di Finanza e il progettista. Sono stati inseriti nel progetto definitivo tutti gli adeguamenti necessari a rendere l’edificio adatto alle esigenze specifiche. Verranno ora acquisiti i pareri degli enti preposti ed entro fine giugno verrà redatto il progetto esecutivo» spiega l’assessore alle Opere Pubbliche Serena Biancardi. «Successivamente sarà bandita la gara e quindi, salvo intoppi, prevediamo che i lavori possano partire per i primi giorni di settembre e che per fine anno la Guardia di Finanza possa traslocare nella nuova sede. Siamo orgogliosi di poter mantenere nella nostra città uno spazio idoneo a un’istituzione così importante».

Dopo il taglio del nastro avvenuto nel 2006 il nuovo tribunale atestino, sito in via Brunelli, ha chiuso i battenti nel 2013, vittima della spending review varata dal Governo centrale. Este, come la maggior parte dei Comuni della Bassa, è finita sotto la giurisdizione di Rovigo. Da allora l’edificio è rimasto inutilizzato: si è dunque valutata la possibilità di trasferirvi il comando Compagnia della Guardia di Finanza, bisognoso di uno spazio più moderno e adatto alle proprie esigenze operative. L’intervento di adeguamento, richiesto espressamente dai vertici delle Fiamme Gialle, è stato inserito nel programma triennale delle opere pubbliche 2017-2019 e l’incarico per il progetto definitivo è stato affidato all’ingegner Paolo Rosin. Le variazioni hanno sostanzialmente a che fare con la sicurezza del luogo, che verrà dotato di inferriate, cancelli di protezione e recinzioni. Previste anche la realizzazione di una camera di detenzione e di una sala riunioni, oltre alla modifica di alcune partizioni in cartongesso. I lavori costeranno 140 mila euro e, come confermato dall’assessore Biancardi, dovrebbero iniziare prima dell’autunno. Se tutto andrà secondo i piani, la Guardia di Finanza atestina entro il 2018 avrà una nuova casa.

Salva Articolo

Lascia un commento