Elezioni Regionali Veneto 2015: il programma e i candidati di Alessio Morosin

470
(Foto: www.ilgazzettino.it)
(Foto: www.ilgazzettino.it)

E’ Alessio Morosin il candidato Presidente della regione per Indipendenza Veneta. Avvocato ed ex leghista, nativo di Noale, nel 1998 ha aderito a Liga Veneta Repubblica, fondata da un altro volto noto nel mondo dell’indipendentismo, ovvero Fabrizio Comencini. Nel 2012 è diventato il presidente onorario di Indipendenza Veneta, movimento politico che persegue lo scopo ultimo di separare la regione dall’Italia trasformandola in un vero e proprio Stato sovrano. Il 28 aprile Morosin è intervenuto davanti alla Corte Costituzionale per sostenere la legittimità dei referendum consultivi sull’autonomia e sull’indipendenza. Ciononostante nel corso della campagna elettorale ha faticato molto a trovare spazio in televisione e sui giornali. Assente al confronto di Porta a Porta (2 aprile) e a quello in onda su Antenna Tre (30 aprile), è stato escluso anche da Sky Tg24 (21 maggio). In quest’ultima occasione, però, gli indipendentisti non l’hanno presa bene: oltre ad aver intonato il coro “Morosin! Morosin!” per tutta la durata del post dibattito, hanno dato il via a una campagna di boicottaggio disdicendo in massa l’abbonamento alla Pay Tv satellitare, mentre qualcuno ha iniziato lo sciopero della fame in segno di protesta.

Programma – Il programma elettorale di Indipendenza Veneta si compone di un’unica proposta: garantire ai cittadini la possibilità di esprimersi sul tema, appunto, dell’indipendenza. Infatti, a detta di Morosin, “tutto il resto è condizionato da questo punto”, in quanto con la nostra regione Stato sovrano “avremo ventimila milioni di euro di residuo fiscale e meno burocrazia“. L’Italia sarebbe dunque “un ostacolo, ragione di morte della nostra impresa”, per cui occorre “liberarci da questa schiavitù.” L’indipendenza va perseguita per via politica in virtù di un “diritto inalienabile e non violabile da nessuno, quello all’autodeterminazione dei popoli“. “Ci siamo autogovernati per 1100 anni, dopodiché è arrivata la pausa italiana che ha portato due guerre e grandi sofferenze. Ora noi vogliamo riscattarci”, ha spiegato Morosin ai microfoni di Repubblica Tv. Una volta raggiunto l’obiettivo, l’Italia verrebbe considerata “un interlocutore, non un nemico”, mentre il Veneto, dotato di una propria costituzione, di un proprio governo e di un proprio diritto, rimarrebbe all’interno dell’Unione Europea.

Candidati – Ecco i candidati consiglieri regionali della provincia di Padova per Indipendenza Veneta: Michele Favero, Michela Sarti, Daniele Baratella, Maria Luisa Giordano, Nicola Gardin, Barbara Rossetto, Donatello Cecchinato, Barbara Benini, Filippo Roman.

Maggiori info qui.

Salva Articolo

Lascia un commento