Elezioni Regionali Veneto 2015: ecco come si vota

350

articleMancano ormai poco meno di 48 ore alle elezioni regionali. Domenica 31 maggio, dalle 7 alle 23, in Veneto come in Liguria, Toscana, Campania, Umbria, Marche e Puglia, saranno circa 17 milioni gli italiani chiamati alle urne per decidere i nuovi presidenti e consiglieri regionali.

Ma come si vota?

Con documento e tessera elettorale alla mano, gli elettori veneti possono usufruire di ben quattro combinazioni di votazione.

Si può votare:

1) solo per il candidato Presidente, tracciando un segno sul nome e/o sul contrassegno a fianco del nome. In tal caso, il voto si intende espresso anche a favore della coalizione collegata, composta da tutte le liste che appoggiano quel determinato candidato Presidente;

1.

2) per un candidato Presidente tracciando un segno sul nome e/o sul contrassegno di tale candidato e per una delle liste provinciali ad esso collegate, segnando una di tali liste;

2.

3) a favore solo di una lista provinciale tracciando un segno sul relativo contrassegno, in tal caso il voto si estende anche al candidato Presidente della Giunta regionale ad esso connesso;

3.

 

4) attraverso il voto disgiunto, cioè per un candidato Presidente di una coalizione, tracciando un segno sul nome e/o sul contrassegno di tale candidato, e per una delle liste provinciali ad esso non collegate, barrando sul contrassegno di tali liste e scrivendo la propria preferenza per un determinato candidato consigliere.

4.

In Veneto, subentrano alcune importanti novità. La legge elettorale regionale esclude l’ipotesi ballottaggio: la vittoria è ottenuta quindi dal candidato governatore più votato al primo turno. Il numero di consiglieri passa da 60 a 49, esclusi presidente e candidato presidente arrivato secondo e il limite massimo di mandati si riduce a due sia per presidente che per assessori e consiglieri.

E’ inoltre previsto il premio di maggioranza: a chi arriva primo sotto al 40% spetta il 55% dei seggi, se ottiene tra il 40% e il 50% avrà il 57,5% per cento seggi ed infine, se il vincitore supera la metà dei consensi, prende il 60% dei seggi.

Salva Articolo

Lascia un commento