Elezioni Amministrative di Castelbaldo: le liste e i candidati sindaci

358
(Fonte foto: padovaoggi.it)
(Fonte foto: padovaoggi.it)

Dei sei Comuni padovani chiamati al rinnovo delle cariche amministrative domenica 31 maggio, il meno popoloso è sicuramente Castelbaldo. Sono infatti 1.363 i castelbaldesi chiamati alle urne, per l’esattezza 660 maschi e 703 femmine. I tre candidati alla carica di sindaco sono: Claudio Pasqualin, 64 anni, pensionato, sindaco uscente, sostenuto dalla lista civica “Insieme per far crescere Castelbaldo“; Riccardo Bernardinello, 30 anni, ex assessore di maggioranza con Pasqualin, poi passato all’opposizione a causa dei dissidi col primo cittadino, sostenuto dalla lista civica di centrosinistra “Lineafutura Castelbaldo“; Stefano Correzzola, 42 anni, docente dell’istituto alberghiero “Jacopo di Montagnana”, sostenuto dalla lista civica di centrodestra “Castelbaldo Crediamoci“.

La lista “Insieme per far crescere Castelbaldo – Pasqualin sindaco” pone l’accento sulla qualità delle attività comunali, confermando l’apertura dell’ufficio dal lunedì al venerdì e sottolineando la necessità di soppesare ogni forma di convenzione esterna, “affinché il cambiamento sia veramente a favore del cittadino con servizi migliori e costi inferiori”. Punti salienti del programma sono la liberalizzazione delle Usl e del servizio 118, l’installazione di telecamere a circuito chiuso nei punti strategici del Comune, la predisposizione di strutture per il rispetto dei limiti di velocità sia in centro che in periferia, l’opposizione al progetto di diversione delle acque del Fratta-Gorzone nell’Adige, la creazione di spazi di aggregazione e di un tavolo permanente di lavoro tra Comune, associazioni agricole e consorzio di bonifica, l’insediamento di strutture ed aziende per la produzione e gestione di energia da fonti rinnovabili, la sistemazione della pavimentazione della Strada Provinciale 19 e l’ultimazione della pista ciclabile verso Masi. I candidati consiglieri di “Insieme per far crescere Castelbaldo” sono Michela Dacome, Maurizio Busin, Sofia Stevanella, Roberto Stevanella, Luca Ferrazzin, Fulvio Gobbo, Daniele Donato, Dario Terrin, Daniele Galiotto, Giorgio Zanca.

La priorità della lista “Lineafutura Castelbaldo – Bernardinello sindaco” è invece “l’uscita dall’isolamento istituzionale creato dall’amministrazione attuale”, ripristinando il dialogo tra i cittadini e le associazioni e incentivando il volontariato. Tra i principali punti del programma elettorale del gruppo guidato da Bernardinello ci sono poi l’opposizione al progetto di diversione del Fratta-Gorzone nell’Adige, la creazione di un tavolo di confronto con Masi e Terrazzo per tutelare l’area golenale che va dal parco di San Zeno al canale Fossetta, l’abbattimento dei confini tra le Usl e la ricostituzione di un Comitato Biblioteca per promuovere le attività didattiche e ricreative castelbaldesi. I candidati consiglieri di “Lineafutura Castelbaldo” sono Marco Albori, Anna Andrian, Pietro Balbo, Giancarlo Battaglia, Marco Cavalletto, Federico Fucci, Andrea Melon, Patrizia Mestieri, Nicola Splendore, Giada Volpato.

Infine, il programma di “Castelbaldo Crediamoci – Correzzola sindaco” verte principalmente sulla ricostruzione di rapporti tra le realtà paesane (associazioni, enti di volontariato, gruppi sportivi) e il Comune, sul ripristino dei collegamenti con i Comuni vicini attraverso gli strumenti del consorzio di servizi o della fusione, sull’aumento dei servizi, sull’opposizione al progetto di diversione delle acque del Fratta-Gorzone nell’Adige e all’impianto a biomasse di Menà e sul patto locale tra Comuni vicini e le Forze dell’Ordine per aumentare l’attenzione e gli investimenti sulla sicurezza. I candidati consiglieri di “Castelbaldo Crediamoci” sono Daniele Boniolo, Mauro Valmorbida, Luciano Busin, Egidio Ziggiotto, Moreno Gatto, Mattia Dalla Libera, Martino Gobbo, Pasqualina “Nadia” Brentan, Sabina Baldin, Sonia Dalla Libera.

Salva Articolo

Lascia un commento