martedì 16 Luglio 2019
Home Politica Due Carrare, sono sei i profughi malati di epatite B. Il sindaco...

Due Carrare, sono sei i profughi malati di epatite B. Il sindaco Moro: “Faremo una campagna di informazione”

fonte foto: www.h24notizie.it
(fonte foto: www.h24notizie.it)

A Terradura di Due Carrare aumenta il numero dei casi positivi all’epatite B: ora i richiedenti asilo infetti non sono più tre bensì sei.

L’assessore al sociale e specializzanda in patologia clinica, Laura Penello, e la consigliera incaricata a seguire le politiche dell’immigrazione, Cinzia Menegazzo, hanno fatto visita alle palazzine limitrofe per informare i residenti di Via Fermi su che cosa sia l’epatite B. Essa consiste in una infiammazione del fegato che determina vomito e ittero ma raramente porta alla morte. Il sindaco Moro dichiara: “Ritorneremo per monitorare la situazione ma i residenti in zona, ad eccezione di un paio, sono tutti abbastanza tranquilli. I richiedenti asilo sono seguiti regolarmente sia dall’Ispe che dalla Cooperativa Ecofficina con esami del sangue e visite” ed aggiunge: “Qualcuno ha anche richiesto di essere vaccinato e ciò verrà fatto”.

E’ noto infatti che il vaccino sia consigliato nei soggetti a rischio di contagio e che sia efficace nel 95% dei casi. Rassicura sapere che in Italia la vaccinazione contro l’epatite B è obbligatoria dal 1991, per i neonati e per i bambini sotto i 12 anni d’età, e che la trasmissione avviene solo attraverso scambi ematici o rapporti sessuali.

Ciononostante la notizia ha fatto scalpore e numerosi sono stati i paesani che hanno detto la loro sulla delicata situazione. Il primo cittadino conclude: “Faremo una campagnia di informazione e sensibilizzazione per i cittadini. Per ciò che riguarda i migranti, invece, sono i medici che li seguono che stabiliscono se è necessaria la somministrazione di farmaci facendo le valutazioni del caso; essi non sono lasciati allo sbando come è stato scritto sulla stampa”.

Lascia un commento

Alessia Crivellaro
Alessia Crivellaro
Inguaribile ottimista, appassionata di scoutismo e vita all’aria aperta, amo cercare risposte e trovare domande. Con un diploma scientifico e una laurea magistrale in Editoria e Giornalismo, intendo raccontare la realtà del mio territorio da quando, a nove anni, Babbo Natale mi ha regalato una macchina da scrivere.
- Advertisment -

Da leggere

Incidente con cinghiale, come ottenere il risarcimento dei danni

Capita sempre più frequentemente di trovare dei cinghiali sulle strade del bacino dei Colli Euganei. La presenza di questi animali selvatici all’interno della carreggiata,...
bar-footer
bar-footer