Da Galan a Zanonato, da Rossi a Casarin: ecco i vitalizi degli ex consiglieri regionali veneti

0
187

Fonte foto: consiglioveneto.it
Fonte foto: consiglioveneto.it

Dai 3.692,53 euro di Angelo Zanellato, ai quasi 52mila euro netti di Onorio De Boni. Stiamo parlando dei vitalizi e degli assegni di reversibilità che gli ex consiglieri regionali veneti, o il coniuge nel caso dei defunti, hanno percepito nel 2013. Tanti i nomi noti nella lista. Ci sono l’ex presidente della Regione Veneto Giancarlo Galan (9.246,58 euro) attualmente detenuto al carcere di Opera per lo scandalo Mose, i fratelli Massimo e Paolo Cacciari (rispettivamente 22.223,57 e 43.121,40 euro), uno ex sindaco di Venezia, l’altro ex deputato, l’europarlamentare, ex ministro ed ex sindaco di Padova Flavio Zanonato (23.218,13 euro), l’ex sindaco di Treviso Gian Paolo Gobbo (addirittura 43.254,37 euro), l’ex presidente della Provincia di Padova Vittorio Casarin (17.880,59 euro) e Ivo Rossi, ex sindaco reggente patavino e candidato perdente alle ultime comunali (7.025,24 euro). In ogni caso, si sprecano vitalizi e assegni di reversibilità sopra i 40.000 euro annui. Per un totale di… il conto lo lasciamo fare a voi, sommando gli importi che trovate in questa infografica di Cromasia.it. E’ questo il prezzo della democrazia?
(Infografica elaborata da cromasia.it)
Per vedere gli importi, cliccate sull’immagine. (Infografica elaborata da cromasia.it)

Giacomo Visentin