Autobus snodati, più corse da Piazzola e linea per Padova dedicata ai turisti

Sono le tre grandi novità emerse durante l'incontro tra l'ad di Busitalia Veneto Franco Viola e il sindaco Federico Barbierato: «Un imperativo migliorare il servizio in una città da 2 milioni di presenze»

895

ABANO TERME. Bus più grandi anche sulle tratte extraurbane, il potenziamento della linea Piazzola-Mestrino-Abano e la possibilità di creare corse dedicate ai turisti. Sono queste le tre grandi novità emerse dall’incontro avvenuto nei giorni scorsi tra il sindaco aponense Federico Barbierato e l’amministratore delegato di Busitalia Veneto spa Franco Viola.

«Il collegamento tra le terme e Padova potrà risultare sempre più strategico se alla visione tradizionale del trasporto pubblico sapremo affiancare anche una visione turistica, magari con corse dedicate in grado di trasferire i nostri ospiti in città e viceversa» ha proposto il primo cittadino termale, che ha spiegato come sia «quasi un imperativo pensare a come migliorare e rendere più funzionale il servizio in una città che si appresta a raggiungere la cifra record di 2 milioni di presenze». Un’idea che l’ad della società di trasporti ha definito «interessante», promettendo di valutarne la fattibilità.

Viola ha poi annunciato l’introduzione dei bus doppi a maggiore capacità anche sulla tratta extraurbana e il potenziamento della linea Piazzola-Abano – che passa anche per Villafranca, Mestrino, Rubano e Caselle di Selvazzano – a supporto degli istituti scolastici, in primis dell’istituto alberghiero. Sulla tratta, istituita nel settembre del 2016, si è reso necessario l’utilizzo di un autobus snodato, visto il successo registrato (90 gli abbonamenti sottoscritti). Una sola la corsa del mattino verso Abano, mentre sono ben quattro quelle per il ritorno, in orari concordati da Busitalia con i vari istituti. «Il collegamento va incontro alle necessità dell’utenza e conferma Abano come polo formativo di eccellenza meritevole di collegamenti diretti da e per il bacino di riferimento» ha spiegato Barbierato.

Sono diverse, difatti, le linee “trasversali” attive da anni che, senza passare da Padova, portano ad Abano molti studenti – e non solo – provenienti da tutta la provincia. Si tratta delle linee Cervarese-Fossona-Bresseo-Praglia-San Biagio-Abano Istituti, Cinto Euganeo-Lozzo Atestino-Vo’-Teolo-Treponti-Bresseo-Praglia-San Biagio-Abano Istituti, Vò-Carbonara-Bastia-Cervarese-Saccolongo-Selvazzano-Feriole-Abano Istituti e Anguillara-Bagnoli-Conselve-Cartura-Due Carrare-Maserà-Albignasego-Abano Istituti. Quest’ultima tratta serve anche gli studenti della frazione di Giarre.

Salva Articolo

Lascia un commento