EDITORIALE – Un salto fuori dal cerchio che ci hanno disegnato intorno

0
169

editoriale

Tutti i giorni ci capitano davanti gli occhi situazioni poco piacevoli dove trionfa l’egoismo nei confronti degli altri; il più delle volte siamo proprio noi gli artefici di tali comportamenti e nemmeno ce ne accorgiamo.

Ma cos’è l’egoismo?

L’egoismo per definizione è l’atteggiamento di chi si preoccupa solo di sè, delle proprie ambizioni e del proprio ego, trascurando ed escludendo gli altri che lo circondano. A mio avviso però l’egoismo è un atteggiamento che va analizzato da più punti di vista e che non deve essere visto unicamente in maniera negativa. Tale atteggiamento diventa negativo quando noi lo portiamo ad essere tale, quando per raggiungere i nostri obiettivi siamo disposti a distruggere quelli degli altri. Siamo egoisti quando pensiamo solo a noi, e non abbiamo un minimo di considerazione per gli altri, il che non significa solo aiutare le altre persone ma di più, rispettarle, tutelarle e soprattutto accettare anche le diversità.

Titoli in prima pagina a caratteri cubitali denunciano atti di violenza fisica e mentale nei confronti di uomini considerati diversi, ragazzi discriminati per le loro tendenze più o meno omosessuali, donne giudicate in base al colore della loro pelle. Ecco quando l’egoismo diventa un mostro da uccidere, e queste storie non sono così lontane da noi, capitava a Roma lo scorso novembre quando un ragazzino di quindici anni ha deciso di togliersi la vita perchè vessato dai continui insulti per la sua presunta omosessualità non solo da parte dei compagni di classe, cosa non comunque giustificata, ma anche dalle insegnanti. L’egoismo di non accettare le diversità prende il nome di ignoranza.

“Forse dovrei essere più egoista nei confronti della vita, dovrei pretendere di più”, questa invece è la tipica frase che ci passa alla mente non appena perdiamo di vista le nostre ambizioni, le nostre priorità. Dobbiamo essere più egoisti quando ci oscuriamo per dar luce a cose inutili e che non ci arricchiscono, bisogna essere egoisti in maniera positiva proteggendo e seguendo i nostri desideri sempre nel rispetto degli altri.
Dobbiamo darci la possibilità di far crescere il nostro spirito, dobbiamo essere egoisti nei confronti della vita quando vogliamo di più per la nostra personalità. Diamoci la possibilità di “sbocciare”.

Dove finisce l’egoismo negativo e inizia quello positivo?

Ecco questo è il problema più difficile da analizzare, molto spesso l’egoismo prende il sopravvento e non si limita alla realizzazione dei nostri desideri, anzi tende a sovrastare il prossimo. Siate egoisti con la vita sempre in maniera positiva, pretendete da voi ma curatevi anche delle persone che vi stanno attorno.

Siate affamati, siate folli!

Andrea Pitton