EDITORIALE – Carnevale innevato, Carnevale fortunato: tra Big Snow e Benedetto XVI

0
167

fulminesanpietro

Apro evidenziando che il seguente è un pensiero personale. E’ stata una settimana decisamente atipica: l’empatia “obamiana” di Monti, le dimissioni del Papa, l’Inter che vince, Big Snow (più un appellativo da wrestler che da perturbazione nevosa) che sommerge di fiocchi bianchi tutta la penisola. Se poi qualcuno si accorge di essere sotto Carnevale, può anche pensare a uno scherzo. In realtà è tutto vero.

Benedetto XVI si è accorto di essere in un’epoca di grandi cambiamenti, in un Paese sempre più laico, dove alcuni dogmi della Chiesa devono essere riscritti: che sia un Papa italiano, un Papa di colore o una Papessa poco importa, il mutamento va cavalcato e non vissuto in maniera passiva. Si è fatto da parte capendo di non essere all’altezza; è una cosa che dovrebbero fare molti politici. Ora tocca a una guida carismatica e innovativa, in grado di prendere in mano la situazione, di capovolgere l’opinione clericale su alcune questioni. L’omosessualità non è una malattia né un reato; usare un preservativo non è un peccato; i preti devono avere la possibilità di sposarsi, anche per placare la carenza di preti nelle parrocchie e per combattere la piaga della pedofilia ecclesiastica. Purtroppo finora la Chiesa ha sempre affermato di seguire la volontà della Bibbia. Ma siamo nel terzo millennio, anche la Costituzione è stata riscritta per farla stare al passo con i tempi. Non sto invocando una riscrittura di un testo sacro, ma soltanto un po’ di buon senso nella sua interpretazione: se non fosse stato per il Concilio Vaticano II, voluto da Giovanni XXIII, la Chiesa sarebbe rimasta al Medioevo, ricordiamolo.

Cosa troverete all’interno di Estensione n° 12? Non mancherà di certo l’attualità: abbiamo infatti toccato con mano le sensazioni e le reazioni della gente comune e di alcuni sacerdoti di Este riguardo alla clamorosa notizia delle dimissioni del Papa. Immancabile poi un reportage sui disagi creati dalla neve in questi giorni sulle strade atestine, ovviamente favoriti dai ritardi delle autorità negli interventi. Per la sezione dedicata ai programmi elettorali, presenteremo il programma del PDL di Silvio Berlusconi. Le recensioni ripartono a gonfie vele: Andrea Pitton ci racconta di “Nessuno si salva da solo”, di Margaret Mazzantini; lo spietato critico cinematografico Giulio Zancanella ci parla di “Provaci ancora, Sam”; Marco Travain ha ascoltato la colonna sonora dell’ultimo film di Tarantino, “Django”. Pregi e difetti del Wi-fi di Este verranno analizzati dal nostro esperto di Games & Tecnologia, Federico Prescianotto. Tutto lo sport che conta sulle schermate di Estensione: calcio (Redentore ed Este), basket, pallavolo e rugby. Il meteo di Andrea Comandini accompagnerà la nostra settimana.

Infine, molte sono le novità per questa dodicesima uscita. La nostra Ilenia Sanna inaugurerà una rubrica sperimentale, “Este a cuore aperto”. Qualunque sia il vostro problema personale, lei vi risponderà con alcuni buoni consigli, ovviamente mantenendo anonima la vostra identità o firmando le vostre domande solo con l’iniziale o il nome. Inoltre, verrà pubblicata la prima parte di “Io ti condanno”, un racconto a puntate avvincente che non potete assolutamente perdervi.

Giacomo Visentin